“La presa in carico del dolore”, a Senigallia un corso organizzato dall’Associazione l’Amore Donato

“La presa in carico del dolore”, a Senigallia un corso organizzato dall’Associazione l’Amore Donato

SENIGALLIA – Un sistema sociale sanitario regionale sempre più orientato al prendersi cura, oltre la cura. E’ l’obiettivo professionalmente consapevole che si pone il corso senigalliese del 15 aprile, Chiesa dei Cancelli, dalle ore 15. “LA PRESA IN CARICO DEL DOLORE, professionalità e competenze dell’operatore sanitario”  è il tema del corso organizzato dall’Associazione L’Amore Donato onlus, presieduta da Elena Imperio, che nei quattro anni dalla fondazione ha continuato a perseguire i propri fini statutari con un’attività capillare mirata a formare una relazione di cura. Tra essi spiccano la diffusione della cultura della vita come dono, la relazione familiare ed amicale con la persona malata e non, una più diffusa applicazione delle cure palliative grazie ad un’assistenza psicologica e spirituale.

In consonanza con gli stessi scopi è stata unanimemente votata di recente dal Consiglio Regionale delle Marche, su proposta del consigliere Fabrizio Volpini, una piena disponibilità a rafforzare sul territorio le strutture mirate alla professione di cura quali gli hospice. Pertanto il corso intende illuminare gli aspetti clinici ma anche e soprattutto esistenziali rilevabili nelle situazioni sia di dolore, più riferito alla sfera corporea, sia di sofferenza, pertinente alla sfera soggettiva e riflessiva, ma sempre incarnati nell’indivisibilità della persona. Dunque l’intento largamente interdisciplinare degli interventi propizia l’attenzione non soltanto di un vasto numero di addetti (medici, paramedici, assistenti sociali, ecc.), ma anche dell’utenza sanitaria, poiché vuol fornire strumenti concreti e risposte probabili ad una problematica umana che può toccare chiunque.

Così il Corso può darsi anche come Convegno aperto a tutti. Dopo il saluto del Dr. Fulvio Borromei, coordinatore del Gruppo di Lavoro sulle cure palliative e Presidente OMCeO di Ancona, seguono Elena Imperio, Presidente dell’Associazione L’Amore Donato: “La sfera emotiva del dolore: individuo e collettività alla prova”; Erica Adraro, Professore Associato e Dirigente Medico Ospedali Riuniti di Ancona: “Gestione globale del dolore complesso”; Carlo Alberto Brunori, Dirigente Medico Dipartimentale Cure Palliative e dell’Hospice di Fossombrone: “Leadership e lavoro di équipe, aspetti teorici e pratici delle buone prassi”; Luciano Giuliodori, Responsabile Continuità Assistenziale Oncologica territoriale e Hospice Jesi: “Integrazione ospedale, hospice, necessità di una rete integrata”; Fabrizio Volpini, Medico di base a Senigallia, Presidente della IV Commissione Consiliare, Sanità e Politiche Sociali della Regione Marche, Moderatore del Corso. (f.c.)

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it