Sicurezza delle scuole, Chiaravalle Domani difende l’Amministrazione comunale e replica pesantemente al Pd

Sicurezza delle scuole, Chiaravalle Domani difende l’Amministrazione comunale e replica pesantemente al Pd

CHIARAVALLE- La lista a sostegno del sindaco Costantini risponde al Pd sul tema della sicurezza degli edifici scolastici. “Di una cosa i cittadini chiaravallesi possono essere certi: dal 2013 – si legge in un comunicato – le Amministrazioni guidate dal sindaco Costantini non sono certo rimaste a guardare sul tema della sicurezza degli edifici pubblici e in particolare delle scuole. Al contrario, abbiamo dovuto constatare che l’eredità ricevuta dall’amministrazione precedente era davvero inesistente e ci siamo rimboccati le maniche per iniziare praticamente da zero, avviando il complesso iter che porta ai lavori: verifica, progetto e finanziamento. Non c’era praticamente nulla!

Il problema dell’invecchiamento degli immobili scolastici è un tema che non riguarda solo Chiaravalle ma l’intera nazione ed è per questo che da qualche anno Governo e Regioni stanziano risorse per il loro adeguamento sismico. Anche il nostro Comune ha partecipato a numerosi bandi, in alcuni casi ottenendo il finanziamento richiesto, in altri entrando in graduatoria ma senza sostegno immediato. Ma queste risorse non sono sufficienti ed è per questo che abbiamo presentato in Consiglio Comunale un’interpellanza per chiedere ulteriori fondi a favore degli enti locali, altrimenti coi bilanci dei Comuni sarebbe impossibile fare fronti a tutte le spese necessarie”.

Chiaravalle Domani torna anche sui buoni risultati raggiunti. “È doveroso ricordare che in questi anni siamo riusciti ad effettuare i lavori nei due plessi della scuola di via Leopardi e nella palestra con un costo complessivo superiore a 800 mila euro e con un finanziamento ottenuto dalla Regione Marche per 337 mila euro. Per le scuole di via Marconi è stato approvato il progetto definitivo (il cui costo è di circa 1 milione di euro) per tutti i 3 blocchi e già presentato in risposta a diversi bandi per il suo finanziamento. Per l’Asilo Nido è stata già affidata la progettazione esecutiva e l’ultimo bilancio di previsione, approvato a dicembre 2018, contiene già i fondi necessari per l’intervento vero e proprio, da realizzare nei mesi di interruzione dell’attività scolastica. In via Paganini abbiamo ottenuto risposte rassicuranti dalle verifiche sismiche effettuate e a breve partiranno i lavori di adeguamento sismico e di efficienza energetica nella palestra. Per la scuola di via Buozzi è in fase di assegnazione l’incarico di verifica sismica, ma i sopralluoghi tecnici hanno fornito indicazioni rassicuranti. In via Sant’Andrea c’è addirittura il progetto, già pronto, per una scuola completamente nuova. Tutto questo è stato realizzato a partire dal 2013.

E’ evidente che restano molte cose da fare, ma il bilancio dell’ente ci impone una programmazione attenta e realistica, fatta di almeno un intervento all’anno e grande attenzione alla progettazione. Perché è solo avendo in mano un progetto esecutivo che si può partecipare ai bandi pubblici e, occorre ricordarlo, nel 2013 di questi progetti non c’era traccia!

Il Pd dimentica le sue mancanze nel periodo antecedente il 2013 e si lamenta poi del fatto che l’Amministrazione decide di intervenire anche su altri fronti, ritenendoli meno importanti, come la messa in sicurezza di Viale della Vittoria. Per questo intervento il Comune potrà utilizzare un finanziamento governativo di 100 mila euro che non avrebbe potuto essere richiesto per nessun’altra attività; avremmo forse dovuto rinunciare a questa occasione di finanziamento? Ci viene chiesto, giustamente, di non sprecare tali opportunità e poi ci si lamenta non appena si fa qualcosa?  E, comunque, è difficile sostenere che rifare i marciapiedi di Viale della Vittoria sia un intervento inutile!

I cittadini chiaravallesi -si conclude la nota- hanno osservato e potranno continuare ad osservare l’attività dell’amministrazione comunale su tutti i fronti. Le scuole e la sicurezza di chi le vive tutti i giorni continueranno ad avere la stessa grande attenzione ricevuta in questi anni”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it