Presentato a Senigallia il nuovo Piano Regolatore Generale on line connesso alla variante Smart

Presentato a Senigallia il nuovo Piano Regolatore Generale on line connesso alla variante Smart

SENIGALLIA – Senigallia sempre più smart-city grazie alla nuova piattaforma on line del Piano Regolatore Generale, raggiungibile all’indirizzo http://sit.comune.senigallia.an.it. Collegandosi al sito è possibile accedere alla pianificazione e trovare con semplicità le norme per l’edificazione e per gli interventi di riqualificazione, garantendo così trasparenza ed efficienza a professionisti e cittadini.

Il nuovo Prg on line è frutto di investimenti tecnologici e di professionalità interne all’ente capaci di gestire queste innovative piattaforme,  oltre a una rinnovata impostazione delle norme urbanistiche grazie alla variante Smart 2018. Il Prg online ha inoltre enormi potenzialità, dalla navigazione nel territorio in base ai dati catastali o ai nomi delle vie, alla possibilità di misurare distanze e disegnare sulla mappa e stampare.

“Con il nuovo Prg on line – afferma il sindaco Maurizio Mangialardi – semplifichiamo e rendiamo più trasparenti norme e procedure urbanistiche, mettendo a portata di tutti l’accesso ai principali strumenti urbanistici. Sono molto contento di presentarlo all’indomani dell’adozione definitiva della variante Smart 2018 da parte del consiglio comunale, un intervento di grande importanza per il futuro della città, che rappresenta il conseguimento di uno dei principali obiettivi contenuti nelle nostre linee programmatiche. Il provvedimento, infatti, elimina quei vincoli che in genere ostacolano o scoraggiano chi intende intraprendere interventi di natura edilizia e mette al centro la creazione di occasioni di lavoro, la tutela del paesaggio, la promozione turistica e l’investimento sul recupero degli immobili anziché su nuove costruzioni che consumano suolo. Credo di poter dire che il voto unanime rappresenti un fatto particolarmente significativo. In genere l’urbanistica è materia che genera sempre divisioni, ieri, invece, tutti i gruppi consiliari hanno riconosciuto la bontà delle nostre scelte politiche, scelte che andranno a incidere profondamente sulla gestione del territorio”.

“La definitiva adozione della variante Smart 2018 – spiega l’assessore all’Urbanistica Maurizio Memè – conseguiamo anche un altro obiettivo innovativo e strategico, l’ulteriore sviluppo della smart city attraverso la semplificazione delle norme urbanistiche e lo snellimento delle procedure, volto a ridurre il contenzioso e i tempi di risposta degli uffici tecnici”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it