Importante gemellaggio a Urbino tra i Rotaract club Valle del Metauro e Rimini

Importante gemellaggio a Urbino tra i Rotaract club Valle del Metauro e Rimini

URBINO – Sabato 9 febbraio il gemellaggio fra il Rotaract club Valle del Metauro ed il Rotaract club Rimini si è concretizzato nella Città Ducale, dopo che il rapporto di amicizia durava da qualche mese.

Questo porterà una collaborazione fra le due realtà, nonostante un confine di regione che le separa, ed andrà a promuovere innanzitutto il territorio con le sue bellezze: culturali, paesaggistiche e gastronomiche (l’evento di sabato ad Urbino era chiamato appunto RotarArt, ndr). Tutto questo con il solito spirito che contraddistingue in Rotaract: amicizia, condivisione, “fare service” e mettersi in gioco per migliorare se stessi e gli altri.

Dopo la visita pomeridiana del Palazzo Ducale e del centro storico di Urbino, la serata si è conclusa con una serata conviviale, durante la quale è stata firmata la carta di gemellaggio.

Erano presenti: Alessandro Ferretti, delegato della “Zona Marche” distretto Rotaract 2090 (Abruzzo, Marche, Molise e Umbria); Giulia Magnai, delegata “Zona Malatesta” del distretto Rotaract 2072 (Emilia-Romagna e Repubblica di San Marino); il presidente del Rotary di Urbino, Michele Papi; il Presidente del Rotary di Cagli, Dante Damiani; il presidente del Rotary di Rimini, Fabio Scala.

Da oggi, il ponte di Tiberio ed i torricini di Palazzo Ducale sono più vicini!

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it