Per la Eurobuilding 20 anni di successi nel campo delle costruzioni

Per la Eurobuilding 20 anni di successi nel campo delle costruzioni

Imprenditori, professionisti e tanti amici alla Rotonda a Mare di Senigallia per festeggiare la consolidata azienda di Servigliano

SENIGALLIA – La Rotonda a Mare di Senigallia è stata la prestigiosa sede di una serata per ripercorrere i 20 anni dell’importante azienda con sede a Servigliano.

Alla presenza di imprenditori, professionisti e tanti amici, in particolare dal passato calcistico erano presenti Franco Causio, Serse Cosmi  l’ex arbitro Carlo Longhi e Vanessa Leonardi e sindaci del territorio, la serata è trascorsa sul filo della narrazione dello sviluppo del’Aaienda, delle problematiche del mondo dell’edilizia ma anche sulla sostenibilità, l’ambiente e la difesa del paesaggio.

Condotta da Maurizio Compagnoni e Federica Masolin, anche loro amici di famiglia, nei suoi saluti, il titolare Umberto Antonelli ha ringraziato i presenti ed in particolar modo familiari e collaboratori con i quali ha condiviso i primi 20 anni di successi. Ma svolgendosi la serata a Senigallia, città e luoghi colpiti dalla tragedia di Corinaldo, è stato osservato un minuto di silenzio per ricordarne le vittime.

Sono poi seguiti i  saluti del vice sindaco di Senigallia, Maurizio Memè e del sindaco di Civitanova Marche, Fabrizio Ciarapica, che hanno ricordato la grande attività della Società e del suo titolare che con determinazione, lungimiranza e spirito imprenditoriale hanno permesso di raggiungere importanti risultati  e offrire lavoro.

Altro momento importante della serata il dibattito svolto con il professor Gerardo Villanacci, ordinario di diritto privato presso l’Università Politecnica delle Marche, che ha trattato lo stato dell’arte nel campo dell’edilizia, sulla crisi e su possibili soluzioni, specie proprio nei nostri territori. La società, nata nella provincia marchigiana, ma fin dagli albori si dimostra capace di superare i confini, abbracciando l’intero mondo delle costruzioni, con una visione coraggiosa ed innovativa, senza perdere di vista i valori originari fatti di tradizione, cultura ed amore per la terra. La stessa opera dal più tradizionale settore delle costruzioni edili, al campo degli interventi volti alla difesa del suolo, coniuga le tecnologie più evolute con l’alta specializzazione degli operatori sul campo anche in condizioni ambientali proibitive; Strade, ponti, gallerie sono ormai interventi di routine grazie all’ampia esperienza, dimostrando anche la capacità di contribuire alla risoluzione di problematiche importanti.

I lavori di salvaguardia dei corsi d’acqua e le opere di ingegneria naturalistica vengono condotti con la passione e la cura di chi ha a cuore il paesaggio e l’ambiente, come l’esperienze condotte sulla difesa della costa, vedi la spiaggia di Portonovo e nei pronti interventi, basti ricordare l’opera di ripristino del “sentiero dell’amore” a Monterosso, nelle Cinque Terre, luogo inserito nel patrimonio dell’UNESCO.

La sensibilità nei confronti della storia si è esplicitata negli interventi sul patrimonio edilizio esistente lasciando che l’attenzione alla sapienza artigiana si affianchi alle nuove tecnologie ed ad una visione innovativa. L’Azienda ha poi una particolare attenzione allo sport, realizzando gli impianti di risalita e di innevamento artificiale del comprensorio sciistico di Sarnano – Sasso Tetto del quale Eurobuilding detiene attualmente la proprietà e la gestione oltre che lavori nel mondo del calcio. La passione per l’innovazione e la ricerca ha condotto il fondatore, Umberto Antonelli, a confrontarsi con le problematiche più attuali e con prestigiosi Partner scientifici attraverso la promozione di studi e approfondimenti  i cui risultati sono stati oggetto di presentazioni pubbliche in importanti convegni di livello internazionale. Eurobuilding ha quindi lavorato, – ottenendo la prima concessione pubblica in Italia -, sull’utilizzo delle sabbie sottomarine da ripascimento a contrasto dei fenomeni di erosione costiera ed ha promosso gli studi sul vulcano sottomarino Marsili che hanno evidenziato che l’energia geotermica prodotta sarebbe sufficiente a coprire il fabbisogno energetico dell’intera Sicilia e che l’utilizzo di tale fonte farebbe salire l’Italia ai primi posti nella classifica del Protocollo di Kyoto.

L’Azienda quindi supera l’usuale profilo di “impresa” ed evolve verso un’identità più complessa, quella di un soggetto sensibile al territorio e alla storia, generatore di idee e servizi, attento alla salvaguardia dell’ambiente, dedito alla promozione di idee innovative e che partecipa alla vita sociale, coinvolgendo anche l’arte con uno sguardo aperto verso le future generazioni. Eurobuilding spa compie dunque vent’anni, vent’anni vissuti coraggiosamente, avendo attraversato a testa alta un periodo difficile per il settore, con i piedi ben piantati a terra, ma con lo spirito sempre vivo, proiettato verso nuovi ed inesplorati traguardi.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it