“L’Ospedale di Senigallia non è presidiato e vi si può accedere a qualsiasi ora”

“L’Ospedale di Senigallia non è presidiato e vi si può accedere a qualsiasi ora”

Una nuova denuncia del Comitato cittadino: piazzali interni sempre pieni di auto e furti nei reparti

SENIGALLIA – Dal Comitato cittadino per la difesa dell’Ospedale di Senigallia riceviamo: “Quale sicurezza all’interno del presidio ospedaliero? La direzione sanitaria che tipo di controlli fa, visto che abbiamo già segnalato da tempo la presenza di clochard, barboni e personale extraospedaliero?

“Non c’è una guardia giurata notturna adeguata o anche questa è assunta con il contagocce per risparmiare? Così come il personale medico e infermieristico che viene preso ad incarico semestrale….sempre nella logica del risparmio!

“Non si può risparmiare sulla sanità pubblica per poi avere magari uno stipendio di risultato sui risparmi effettuati, ovvero sulla pelle dei cittadini.

“Uno sbando totale, all’interno dell’ospedale accedono a tutte le ore auto, persone e chiunque voglia solo attraversarlo per andare in città senza controllo alcuno. Basta fare un giro che si vedono i vari piazzali interni stracolmi di auto senza permesso e/o senza autorizzazione per categorie protette o per pazienti che necessitino di terapie ospedaliere quali fisioterapie, oncologiche o altre comunque programmate.

“Il risultato è questo: 30 novembre 2018 pazienti derubati in Ortopedia e Chirurgia. E ora finalmente anche i cittadini tramite i social denunciano questo caos organizzativo”.

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it