Da un mese sospesi a Senigallia i lavori per il rifacimento del manto sintetico dello stadio Bianchelli

Da un mese sospesi a Senigallia i lavori per il rifacimento del manto sintetico dello stadio Bianchelli

SENIGALLIA – Il 2 ottobre, allo stadio Bianchelli di Senigallia, è iniziato, alla presenza di alcuni amministratori comunali, sindaco ed assessore Monachesi in prima fila, il rifacimento del manto sintetico e dei sottoservizi. Un intervento qualificante, del costo di 600 mila euro, reso necessario dopo la scadenza dell’omologazione del precedente campo da gioco.

I lavori, però, giunti a buon punto, da quasi un mese si sono fermati. E nessuno riesce a comprendere le motivazioni che sono alla base di tutto ciò.

Siccome le società di calcio, a Senigallia, sono in emergenza impianti, sarebbe interessante sapere per quale motivo c’è stato questo inopportuno stop.

Nelle foto: lo stadio come appare oggi, dopo la prima parte dei lavori

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it