Convalidati gli arresti dei due giovani trovati con la droga nel residence di Senigallia

Convalidati gli arresti dei due giovani trovati con la droga nel residence di Senigallia

Ma sono completamente estranei ai fatti di Corinaldo. Il diciassettenne sospettato di aver spruzzato spray urticante era ospite nell’appartamento

ANCONA – In questi giorni è stato scritto e detto di tutto e di più. Finalmente si incomincia a fare chiarezza su alcuni punti. I due giovani – un ragazzo di 27 anni di Fano ed una ragazza di 22 di Senigallia – non hanno nulla a che vedere con i fatti di Corinaldo. Sabato mattina, nel residence affittato dal ventisettenne nella zona mare di Senigallia, dove i carabinieri hanno rintracciato il diciassettenne sospettato di aver spruzzato dello spray urticante alla Lanterna Azzurra di Corinaldo, sono stati trovati anche 200 grammi di droga: hashish e cocaina. E per questo i due giovani sono comparsi questa mattina davanti al Gip del Tribunale di Ancona che ha convalidato gli arresti.

Il ventisettenne di Fano ha dichiarato di essersi trasferito da un mese nell’appartamento del residence senigalliese e che, la sera di venerdì, aveva ospitato la ventiduenne senigalliese. Il diciassettenne, invece, era ospite occasionale da qualche giorno. E venerdì sera era uscito senza fornire indicazioni sui suoi spostamenti.

I due giovani hanno anche detto di non sapere a che ora il diciassettenne è tornato, in quanto stavano dormendo. E sabato mattina sono stati svegliati dall’arrivo dei carabinieri.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it