Altre buone notizie dall’Ospedale di Ancona: saliti a quattro i giovani che respirano da soli

Altre buone notizie dall’Ospedale di Ancona: saliti a quattro i giovani che respirano da soli

Questa mattina hanno parlato a lungo con i familiari. Nessuno ricorda quanto accaduto venerdì notte a Corinaldo. Altri tre ragazzi restano sedati

ANCONA – Mentre si continua a piangere le sei vittime della tragedia di Corinaldo –  cinque ragazzi e una giovane mamma di quattro figli – dall’ospedale di Ancona continuano ad arrivare altre buone notizie. Quelle che stavamo aspettando dalla notte di venerdì. Dopo che domenica pomeriggio una ragazza di 15 anni, di Pergola, ha incominciato a respirare autonomamente ed è uscita dal coma, questa mattina sono stati estubati e possono così respirare autonomamente altri tre ragazzi ricoverati nelle rianimazioni dell’Ospedale di Ancona per i traumi riportati nella calca della Lanterna Azzurra di Corinaldo.

Va comunque detto che per i tre giovani le condizioni, seppure stabili, restano critiche. Ed anche per questo i medici non hanno ancora sciolto la prognosi. Si tratta di ragazzi che, oltre ai traumi, hanno anche subito un periodo, più o meno lungo, di asfissia, le cui conseguenze non possono essere ancora  valutate con esattezza. Ma si tratta sicuramente di un importante passo avanti verso il ritorno alla completa normalità. Questa mattina, subito dopo il risveglio, hanno parlato a lungo con i familiari. C’è perfino chi ha chiesto un cornetto per la colazione. Nessuno – e forse questo è un bene – ricorda quanto accaduto venerdì notte a Corinaldo.

Altri tre ragazzi, invece, restano al momento sedati.

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: