A Mondolfo ladri sempre più temerari, ormai colpiscono anche in pieno giorno: l’ultimo furto in casa dell’ex sindaco Gaetano Vergari

A Mondolfo ladri sempre più temerari, ormai colpiscono anche in pieno giorno: l’ultimo furto in casa dell’ex sindaco Gaetano Vergari

MONDOLFO – Ladri sempre più temerari anche nella nostra zona. Numerosi i colpi messi a segno, nelle ultime settimane, nei centri della valle del Cesano: da Marotta a Mondolfo, a Monte Porzio, a Mondavio, a San Lorenzo in Campo. L’ultimo furto giovedì pomeriggio, a Mondolfo, nell’abitazione dell’ex sindaco Gaetano Vergari.

Ormai i malavitosi, per aprire porte e finestre, non aspettano più la notte, Agiscono in tutte le ore della giornata. Potendo, molto spesso, contare su informazioni precise. Ad iniziare dagli spostamenti di chi abita nelle case.

Nell’abitazione dell’ex sindaco Gaetano Vergari sapevano che, in quelle ore pomeridiane, non c’era nessuno. Ed i ladri hanno agito indisturbati, aggirando perfino le telecamere della video sorveglianza. Ed hanno poi avuto tutto il tempo per rovistare all’interno dell’abitazione, sottraendo oro e gioielli appartenenti alla mamma, alla moglie (recentemente scomparsa) ed alla figlia di Gaetano Vergari.

L’ex sindaco si è accorto del furto in serata, al ritorno da Pesaro, dove lavora. Immediatamente ha allertato i carabinieri della locale Stazione che hanno effettuato i rilievi ed hanno avviato le indagini.

Purtroppo si tratta dell’ennesimo furto nelle abitazioni della zona. Un problema concreto che andrebbe affrontato meglio, sia dalle forze dell’ordine, sia dagli amministratori comunali. E’ l’ora, infatti (probabilmente già superata da tempo), di correre ai ripari. Servono impianti di video sorveglianza in tutte le strade e servizi di prevenzione meglio coordinati in tutto il territorio.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it