A Corinaldo si chiede di far subito chiarezza sulle autorizzazioni concesse alla Lanterna Azzurra

A Corinaldo si chiede di far subito chiarezza sulle autorizzazioni concesse alla Lanterna Azzurra

Il gruppo consiliare “In movimento-Corinaldo c’è” ha chiesto la convocazione straordinaria del Consiglio comunale e l’esame di tutta la documentazione in possesso del Comune

CORINALDO – A sei giorni dalla terribile tragedia alla Lanterna Azzurra, dove ci sono state sei giovanissime vittime, che ha acceso inevitabilmente i riflettori su Corinaldo, i consiglieri comunali del gruppo “In movimento-Corinaldo c’è” Luciano Galeotti, Riccardo Piermattei, Tamara Colombaroni, Patrizio Buratti hanno chiesto la convocazione, in seduta straordinaria, del Consiglio comunale. Nello stesso tempo i consiglieri  hanno richiesto al segretario comunale tutta la documentazione, in possesso del Comune, inerente la Lanterna Azzurra.

Dopo aver premesso “che questa comunità – scrivono i quattro consiglieri comunali – è stata oggetto tra la serata del 7 dicembre ed il susseguente mattino dell’ 8 dicembre di un evento tragico che non ha precedenti nella storia contemporanea; che è compito e dovere istituzionale di ogni consigliere comunale perseguire il fine del mandato, che è quello rivolto al controllo degli atti amministrativi; che è compito di ogni amministratore adoperarsi che eventi di tale portata non si ripetano mai più né nella nostra collettività, né altrove; che l’art.39 secondo comma impone al Sindaco, quale Presidente del Consiglio comunale, la convocazione del Consiglio comunale, allorquando lo richiedano almeno un quinto dei consiglieri; che l’art.13 dello Statuto del Comune di Corinaldo prevede la convocazione straordinaria del Consiglio comunale attraverso la richiesta di 1/5 dei consiglieri”

I consiglieri del gruppo “In movimento-Corinaldo c’è” chiedono quindi  per quanto in oggetto: I) la convocazione straordinaria del Consiglio comunale di Corinaldo, entro breve tempo; II) che in sede di assemblea venga trattato e dibattuto quale unico punto all’ordine del giorno la strage del 7 dicembre: cause e concause accertate, permessi rilasciati; III) che il Signor Sindaco ed i tecnici preposti rendano edotta la comunità riguardo l’insieme di procedure istituzionali e burocratiche che hanno permesso ed autorizzato la gestione del locale Lanterna Azzurra; IV) vista la portata planetaria del tragico evento, che eccezionalmente questa seduta venga svolta introducendo lo strumento del Consiglio comunale aperto e pertanto lasciando la possibilità d’intervento ai cittadini; V) che questa amministrazione recapiti al gruppo consiliare “In movimento-Corinaldo c’è” ogni tipo di documentazione, interventi, permessi, nomi, responsabili ecc. ecc. ruotanti ed inerenti il locale oggetto della tragedia, denominato Lanterna Azzurra. Restiamo in attesa di una pronta risposta”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it