Le donne, le periferie e un viaggio segreto: al via a Senigallia la XVIII edizione degli “Incontri con la Storia”

Le donne, le periferie e un viaggio segreto:  al via a Senigallia la XVIII edizione degli “Incontri con la Storia”

SENIGALLIA – Parte giovedì pomeriggio, alle 17, presso la Sala Conferenze della Biblioteca “Antonelliana” (d’intesa con la quale l’iniziativa è organizzata), la XVIII edizione della  rassegna storico-culturale “Incontri con la Storia”, promossa dall’Associazione di Storia Contemporanea che quest’anno si inquadra nell’ambito di un Corso di formazione per i docenti promosso congiuntamente con il Liceo Classico “Perticari”.

I docenti interessati hanno ancora tempo per iscriversi: per informazioni si può contattare il “Perticari” o l’Associazione (tel. 071 793 1614, 071 792 6645; mail: anpc040002@istruzione.it; ascontemporanea@gmail.com). Sarà la la neo-direttrice della “Antonelliana” Melissa Riccardi  a portare i saluti alla prima iniziativa di questo ciclo che prevede la presentazione del libro di Marco Severini (Università di Macerata), “Periferie contese. Storie della prima guerra mondiale” (Ed. Zefiro, 2018, pp. 190): dialogheranno con l’autore Maria Giulia Vichi e Michele Servadio, soci ASC. Al centro del libro c’è il ruolo svolto dalle periferie (compresa quella senigalliese e marchigiana) e delle donne all’interno della Grande guerra, di cui si è appena esaurito il primo, lungo centenario dell’evento. Un focus particolare sarà dedicato al viaggio segreto, ma poi non troppo, che riportò Lenin, esule da 17 anni dal proprio paese, da una periferia quale la Svizzera in patria. In questo racconto si intrecciano diverse dimensioni: la vicenda politica (il ritorno di Lenin fu determinante per l’esito della rivoluzione russa), la componente odeporica (attraversare l’Europa in guerra era cosa tutt’altro che semplice) e la dimensione delle donne, molto importanti per il leader bolscevico: una dimensione riscoperta e contestualizzata solo pochi anni fa in seguito all’apertura degli archivi del Kgb.

Prossimi appuntamenti della manifestazione saranno: venerdì 23, alle ore 17.30, nella stessa sala, con il libro di Giacomo Ferranti, “Un esercito bestiale. Piccola storia degli animali nella prima guerra mondiale” (Ed. Ventura, 2018) e venerdì 30, sempre alle 17.30, con il libro di Emma Schiavon, “Dentro la guerra. Le italiane dal 1915 al 1918” (Ed. Le Monnier, 2018).

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it