“Il sindaco non può continuare a far politica anche in Chiesa” A Serra de’ Conti è scontro tra Simonetti e l’Amministrazione comunale

“Il sindaco non può continuare a far politica anche in Chiesa” A Serra de’ Conti è scontro tra Simonetti e l’Amministrazione comunale

SERRA DE’ CONTI – Continua l’aspra diatriba fra il Gruppo consiliare d’opposizione “Serra Democratica e Indipendente”, guidato dall’ex sindaco Silvano Simonetti, e la maggioranza consiliare con in testa il sindaco Arduino Tassi.

“Abbiamo notato – esordisce Simonetti – che sempre più spesso viene confusa la vita religiosa e quella laica civile, con prese di posizioni diverse tra le parti. Non è raro per esempio, che il sindaco venga invitato a parlare all’altare in occasione delle messe di Natale e Pasqua, occasioni nelle quali lui oltre a fare gli auguri ai fedeli parla più o meno esplicitamente  delle posizioni della sua parte politica e di cosa sta facendo l’Amministrazione comunale.

“Ora noi non abbiamo nulla in contrario che il sindaco venga invitato a fare gli auguri ai fedeli presenti in chiesa, ma se poi il discorso tocca questioni politiche amministrative locali, crediamo che questo non  sia corretto né il luogo deputato“.

Inoltre, aggiunge Silvano Simonetti: “I fedeli che si recano in Chiesa alla Messa ci vanno per ascoltare la parola di Dio; il sindaco può esporre argomentazioni politiche e amministrative in incontri, assemblee pubbliche e nelle sedute del Consiglio comunale, luogo aperto a tutti dove le forze politiche possono confrontarsi liberamente” . Ed in merito al periodico comunale Comune Nuovo, Simonetti così argomenta: “ Una ulteriore possibilità di confronto e di informazione è il giornalino Comune Nuovo. Purtroppo il periodico dell’Amministrazione esce con notevole ritardo rispetto alla data di scadenza di presentazione degli articoli da parte dei gruppi consiliari. Un esempio?  Gli articoli inviati al Comune nel mese di settembre 2017 sono stati pubblicati con il numero che è stato inviato alle famiglie  a Natale.  Per questo motivo spesso gli articoli che leggiamo risultano superati dagli eventi. Il nostro gruppo consiliare ha più volte rimarcato l’assoluta lentezza dell’amministrazione nella pubblicazione del giornalino, nonché la forma grafica ormai superata“.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it