Il Comune di Fano premia Lorenzo Lollo Marcantognini “mondiale” con la nazionale di calcio amputati

Il Comune di Fano premia Lorenzo Lollo Marcantognini “mondiale” con la nazionale di calcio amputati

FANO – Ha festeggiato il 16esimo compleanno lo scorso 9 novembre, ma ha la grinta di un veterano e a dispetto della giovane età ha tanto da insegnare anche ai più grandi.

Il fanese Lorenzo “Lollo” Marcantognini è stato ricevuto ieri dal sindaco Massimo Seri e dall’assessore allo Sport Caterina Del Bianco che hanno voluto omaggiarlo per lo splendido risultato conseguito con la nazionale italiana di calcio Amputati ai mondiali disputatisi in Messico dal 27 ottobre al 4 novembre.

Lorenzo è stato il giocatore più giovane a prendere parte alla rassegna che ha visto la nazionale azzurra chiudere al 14° posto non senza rimpianti. La formazione azzurra infatti, che ha schierato “Lollo” sempre titolare dal primo minuto, dopo una brillante prima fase (3-0 al Ghana a tavolino, 2-1 alla Francia, 1-0 all’Argentina) si è scontrata contro l’Angola, futura campione del mondo, uscita vincitrice per 2-0.

Nel tabellone perdenti poi, il 3-1 subito ad opera di Haiti e il successivo 1-0 ancora alla Francia, ha portato Lollo e i suoi compagni a giocarsi la finalina per il 13°/14° posto dove l’Italia ha perso per 4-1 contro l’Irlanda.

Oltre che in campo, Lorenzo si è distinto e ha riscosso affetto assieme ai suoi compagni di squadra anche tra i bambini delle scuole di San Juan De Los Lagos, coinvolte nell’evento.

Era presente anche il padre Paolo Marcantognini che ha discusso con l’amministrazione l’idea di replicare un triangolare internazionale di calcio amputati nel 2019, da organizzare con la attivissima Onlus fanese “Amore per la Vita”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it