I boschi urbani di Cesanella e Saline saranno illustrati dal sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi al World Forum on Urban Forest di Mantova

I boschi urbani di Cesanella e Saline saranno illustrati dal sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi al World Forum on Urban Forest di Mantova 

SENIGALLIA – C’è anche il Comune di Senigallia al World Forum on Urban Forest di Mantova, che si concluderà domani, sabato 1° dicembre. E sarà proprio il sindaco Maurizio Mangialardi, invitato dagli organizzatori, a intervenire alla tavola rotonda dedicata nuovi scenari urbani, che vedrà la partecipazione di vari rappresentanti istituzionali provenienti da Melbourne, New York, Manchester e Atene.

Mangialardi, in partciolare, presenterà l’iter progettuale avviato a Senigallia per promuovere lo sviluppo urbano sostenibile, al fine di rendere più vivibile la città accrescendo da un lato la qualità di vita e il benessere dei cittadini, e dall’altro garantendo elevati livelli di sicurezza in termini di  pubblica incolumità.

“A Mantova – spiega il sindaco – andremo a presentare i risultati conseguiti grazie alla creazione di un vero e proprio Laboratorio del Verde, che ha previsto il coinvolgimento di professionisti agronomi e architetti locali, competenze comunali, coordinati scientificamente dal Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agroalimentari e dal Dipartimento di Pianificazione Territoriale dell’Università di Bologna, avente come obiettivo prioritario la redazione del Piano Strutturale del Verde. La nostra presenza al Forum dimostra come oggi Senigallia rappresenti un valido esempio di Amministrazione attenta e  sensibile alle tematiche ambientali e sociali, perseguendo gli obiettivi definiti all’interno delle “Linee guida per la gestione del verde urbano e prime indicazioni per una pianificazione sostenibile”, dettate dal Ministero dell’Ambiente”.

Tra gli interventi che Mangialardi illustrerà nella prestigiosa sede mantovana ci sono i boschi urbani di Cesanella e Saline, il Piano strutturale del verde, la gestione delle alberature, il progetto “5 rotatorie x 5 paesaggi”, il verde infrastrutturale su nuovi impianti, svincoli, complanare e casello autostrada, il monitoraggio e il censimento delle alberature presenti in ambito urbano e il Regolamento del verde urbano.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it