E’ morto in ospedale, a Senigallia, l’anziano travolto da un’auto sulla Cesanense, a Marotta

E’ morto in ospedale, a Senigallia, l’anziano travolto da un’auto sulla Cesanense, a Marotta

MAROTTA – L’urto con l’auto era stato violentissimo. E le sue condizioni erano subito apparse gravissime. Tanto che i soccorritori, intervenuti sul luogo dell’investimento, non se l’erano neppure sentita di trasferirlo all’ospedale regionale di Torrette, ad Ancona, con l’eliambulanza, già presente a poche decine di metri dal luogo dell’investimento. Avevano preferito trasportarlo, con l’ambulanza, al più vicino ospedale di Senigallia.

Ma neppure questo è servito a salvare la vita a Mario Vesprini, 83 anni, di San Costanzo. Ricoverato in ospedale in gravissime condizioni, dopo essere stato investito, pochi minuti dopo le 15, lungo la strada provinciale Cesanense, in località Sterpettine, nonostante il prodigarsi dei medici, l’uomo ha cessato di vivere.

L’anziano – molto conosciuto anche nella zona in cui ha perso la vita – era stato travolto, per cause in  via di accertamento da parte dei carabinieri della Stazione di Marotta, da una Ford Fiesta, che transitava lungo la Cesanense con direzione mare-monte. In seguito al violento urto con la parte anteriore della vettura, l’anziano era stato scaraventato sull’asfalto, dopo un volo di una trentina di metri.

Alcune persone che si trovavano sul luogo dell’investimento avevano subito dato l’allarme. E pochi minuti dopo era intervenuta un’ambulanza. E, successivamente, era atterrata, in un terreno prossimo alla strada provinciale, l’eliambulanza del servizio sanitario regionale.

Per più di un’ora il personale sanitario aveva fatto l’impossibile per rianimare, sul posto, l’anziano di San Costanzo. Poi i medici, in considerazione delle gravissime condizioni, avevano optato per il trasferimento, in ambulanza, al vicino ospedale di Senigallia. Ma neppure questo è servito. In considerazione dei gravissimi traumi riportati Mario Vesprini ha cessato di vivere alcune ore dopo.

Nelle foto: le concitate fasi dell’intervento del personale sanitario; l’auto investitrice; l’eliambulanza atterrata vicino alla strada provinciale; il trasporto dell’anziano in ospedale; i carabinieri di Marotta durante i rilievi sul luogo dell’incidente

 

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it