Sessanta famiglie saranno evacuate a Serra de’ Conti per l’esercitazione di protezione civile in programma domenica

Sessanta famiglie saranno evacuate a Serra de’ Conti per l’esercitazione di protezione civile in programma domenica

SERRA DE’ CONTI – Si svolgerà domenica 21 ottobre a Serra de’ Conti l’esercitazione di protezione civile, precedentemente annullata. Prosegue quindi il percorso formativo e informativo avviato con la consegna alle famiglie serrane del piano comunale per l’emergenza e con l’assemblea pubblica illustrativa.

L’esercitazione riguarderà sul piano specifico Via Cappannini, i cui residenti, (una sessantina di famiglie) già formalmente avvisati, saranno protagonisti di una “simulazione” sismica e dovranno recarsi presso il Campus scolastico per la registrazione e gestione dell’evento simulato. Saranno allestite le tende per l’accoglienza e si svolgeranno prove tecniche quali: l’estrazione di un ferito dalle macerie con l’ausilio di unità cinofile, il salvataggio da un tetto attraverso il sistema della teleferica, verifiche di stabilità degli edifici nel centro storico, ecc.).

Naturalmente, tutti i cittadini sono invitati a partecipare e assistere alle prove presso il Campus, tra le ore 9:00 e le ore 12:00 circa, sia residenti a Serra de’ Conti che in altri comuni del territorio, quale momento di crescita solidale per le nostre comunità.

Interverranno i Vigili del Fuoco di Ancona, la Protezione Civile regionale, la Croce Verde di Ostra e i Gruppi comunali appartenenti alla Consulta di Protezione Civile delle Valli Misa e Nevola. Altri eventuali gruppi comunali interessati sono invitati a partecipare quale importante occasione di esperienza e formazione.

“Tutte le attività previste (sgombero con ordinanza, registrazione degli evacuati, prove di salvataggio, verifiche degli edifici, chiusure al traffico, ecc.) saranno improntate a concreto realismo. Chiediamo quindi a tutti i cittadini – afferma l’Amministrazione comunale – di seguire le indicazioni del personale di servizio (polizia municipale, vigili del fuoco, protezione civile) e ci scusiamo per eventuali disagi”.

 

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it