Provoca un incidente a Marotta e scappa: i carabinieri sulle tracce del pirata della strada

Provoca un incidente a Marotta e scappa: i carabinieri sulle tracce del pirata della strada

MAROTTA – Ennesimo incidente lungo la Statale Adriatica, a Marotta. Ma questa volta chi l’ha provocato si è dato alla fuga. Ed ora i carabinieri della Stazione di Marotta, intervenuti per i rilievi di legge, sono sulle sue tracce.

Per cause in corso di accertamento, ieri sera, poco dopo le 23, un’auto – a quanto sembra un’Opel Meriva nera – nell’uscire dal sottopassaggio del lungomare, poco dopo il supermercato Lidl, per immettersi sulla Statale – direzione Sud – non ha rispettato lo stop, scaraventando una moto Aprilia che, in quel momento stava sopraggiungendo, diretta al centro di Marotta, oltre la recinzione del residence Marina 72.

Il conducente della vettura, nonostante la gravità dell’incidente, non si è fermato ed ha proseguito la sua corsa. Mentre il giovane alla guida della moto – un diciannovenne di Marotta – è stato subito soccorso e trasportato per accertamenti, con un’ambulanza, all’ospedale regionale di Torrette, ad Ancona. Fortunatamente – l’impatto contro la recinzione è stato violentissimo – la Tac, alla quale il ragazzo è stato sottoposto durante la notte, ha escluso lesioni e traumi significativi. Nell’incidente il giovane ha infatti riportato soltanto danni alla caviglia. E, questa mattina, è stato dimesso.

Sul luogo dell’incidente sono intervenuti i carabinieri di Marotta che hanno provveduto a compiere tutti i necessari rilievi di legge ed a regolamentare il traffico, particolarmente intenso data l’ora, lungo la Statale.

Nelle foto: la zona dell’incidente e la moto finita oltre la recinzione del residence

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it