Paradisi, Rebecchini e Canestrari: “E’ ora che la Fondazione Città di Senigallia si adegui agli indirizzi del Consiglio comunale”

Paradisi, Rebecchini e Canestrari: “E’ ora che la Fondazione Città di Senigallia si adegui agli indirizzi del Consiglio comunale”

SENIGALLIA – “E’ ora che la Fondazione Città di Senigallia si adegui agli indirizzi del Consiglio comunale di Senigallia cessando di rappresentare una sorta di municipalità politica slegata da ogni controllo”. E’ quanto affermano i consiglieri comunali dell’Unione del buon governo (Unione Civica – Forza Italia) Roberto Paradisi, Luigi  Rebecchini e Alan Canestrari che, sull’argomento, hanno presentato un dettagliato ordine del giorno.

Questo il testo:

“Il Consiglio Comunale di Senigallia

Premesso che

  • In data 14.12.2017, dopo un lungo e articolato dibattito, anche con diversi passaggi operativi in Commissione consiliare, il Consiglio Comunale di Senigallia ha approvato alla unanimità il nuovo Regolamento per l’affidamento degli incarichi agli avvocati del libero Foro statuendo, tra le altre cose, il principio generale di rotazione e il principio della economicità dell’azione amministrativa ottenuto mediante l’obbligo del professionista che si iscriva all’elenco di attenersi ai minimi tariffari attualmente in vigore;
  • Tale storico risultato è stato il frutto di una lunga battaglia di sensibilizzazione portata avanti per anni dagli attuali istanti e poi raccolta dalla stessa maggioranza che ha proposto un testo poi discusso integrato e modificato da tutti i consiglieri comunali, di maggioranza ed opposizione, come ricordato anche in sede di dibattito finale dal consigliere delegato Vilma Profili e dal presidente della Commissione Luigi Rebecchini;

Considerato che

  • In più occasioni, sia in Consiglio Comunale che nell’apposita Commissione consiliare, anche alla presenza del Presidente Michelangelo Guzzonato, la Fondazione Città di Senigallia, ente controllato dal Comune di Senigallia, è stata invitata ad adottare un simile regolamento con richiesta di superamento dell’attuale poco trasparente sistema di affidamento diretto di incarichi a legali di fiducia di singoli componenti del Consiglio di Amministrazione con moltiplicazione di spese e contratti di consulenza estremamente onerosi per l’Ente e pertanto non giustificabili:

Premesso tutto ciò

Il Consiglio Comunale invita formalmente il Consiglio di Amministrazione della Fondazione Città di Senigallia  a dotarsi entro tre mesi di un regolamento speculare a quello del Comune di Senigallia affermando il principio della rotazione e della tariffazione minima. Il Consiglio Comunale invita inoltre l’Amministrazione a trasmettere all’Ente Fondazione Città di Senigallia copia del Regolamento approvato in data 14.12.2017 e ad attenersi, nella stipulazione del proprio regolamento, alle norme stabilite dal Consiglio Comunale di Senigallia all’unanimità.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it