Mirko & Simona Group hanno festeggiato al Valleverde di Marotta quindici anni di successi

Mirko & Simona Group hanno festeggiato al Valleverde di Marotta quindici anni di successi

MAROTTA – Era il 25 ottobre del 2003 quando Mirko Tontini e Simona Sabbatini, coronato il loro progetto di vita insieme, realizzano quello professionale di un gruppo musicale tutto loro, MIRKO &SIMONA GROUP.

Dopo quindici anni, stesso giorno e stesso locale da cui sono partiti allora, il dancing Valleverde di Marotta, per festeggiare l’anniversario in compagnia di tanti amici, ammiratori, e colleghi.

Mirko, oggi anche insegnante di scuola media, diplomato al conservatorio Rossini di Pesaro e Simona, provenivano da una decennale esperienza nell’orchestra Mario Riccardi, lui come trombettista e lei prima cantante solista, una vera e propria scuola anche di vita.

Affiancati, da quasi tre anni, da Federico Bolognini, giovane e promettente fisarmonicista di Ancona e sempre più spesso dal loro giovane figlio Lorenzo, batterista, anche lui iscritto al conservatorio di Pesaro, si esibiscono nelle balere e nelle feste di piazza di tutto il Centro Italia.

Nei quindici anni hanno composto diverse compilation di successo, fino alla recente “Abbracciami” balzata all’attenzione del grande pubblico grazie alla trasmissione televisiva di Canale Italia” Cantando Ballando”.

Le incognite, gli interrogativi e le perplessità della prima ora, a vedere la tanta gente presente ed il clima di affetto e di festa, ormai sono solo un remoto ricordo: il gruppo è ormai affermato ed è riconosciuto fra i migliori nel genere. Il segreto? Preparazione, professionalità, aggiornamento continuo ma, soprattutto, grande sensibilità nell’intercettare le esigenze e le aspettative della gente. Una volta saliti sul palco e fino all’ultimo minuto di ogni serata l’attenzione è tutta per il pubblico presente a cui sanno regalare emozioni, simpatia e sano divertimento: per tutti una parola, un saluto, una battuta. A fine serata si intrattengono amabilmente con il loro pubblico senza dare segno della benché minima stanchezza. Amicizia, frequentazione anche fuori dallo spettacolo, organizzazione di vacanze o di gite conviviali ma, soprattutto, il merito di essere rimasti sempre sé stessi, persone vere, sincere, spontanee, disinteressate. E queste sono doti, specie nei tempi che viviamo, particolarmente apprezzate dalla gente che sempre più numerosa viene a ballare sulla loro musica e che augura loro un futuro di ancora tante soddisfazioni.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it