“Cittadinanza onoraria a Chiaravalle per Mimmo Lucano”

“Cittadinanza onoraria a Chiaravalle per Mimmo Lucano”

Rifondazione Comunista ha scritto una lettera aperta ai consiglieri comunali

di FABRIZIO ILACQUA

CHIARAVALLE- Rifondazione Comunista torna sulla vicenda di Mimmo Lucano, sindaco di Riace, e lo fa inviando una lettera aperta ai consiglieri di Chiaravalle.

“In questi giorni – si legge nella lettera – in Italia si sta consumando un’ignominia, nei confronti della storia del nostro Paese, delle millenaria tradizione di civiltà e di diritto che ci ha permesso di essere, in tante occasioni, un popolo faro e misura per la crescita culturale e umana. Questo il senso e il segno dei provvedimenti nei confronti del Sindaco di Riace Domenico Lucano.

“Quell’esperienza amministrativa raccoglie infatti il meglio dei valori che la nostra Costituzione ha scelto come fondativi: il diritto alla dignità, la solidarietà, la libertà delle opinioni e del credo religioso, la giustizia sociale. Riace è diventato un modello di convivenza , di integrazione fra diversi, di crescita culturale per tutti, di sviluppo economico. Oggi, il clima di intolleranza crescente, costruito ”ope legis“ dal Governo in carica, nei confronti dei migranti e della loro condizione, ha spinto ad un’azione giudiziaria, dove, come non mai, legge e giustizia sembrano lontane. Il “reato di umanità” contestato a Mimmo Lucano lo ha costretto all’ “esilio“ da Riace e questo mette a rischio la continuazione di questa esperienza che tutto il mondo guarda con ammirazione. Noi pensiamo che l’impegno di tanti possa restituire Mimmo alla sua città e pure, costruire una rete di azioni, che usino l’esperienza di Riace come modello per l’integrazione”.

Qui si fa esplicito l’impegno che le istituzioni chiaravallesi potrebbero spendere per il Sindaco di Riace. “In questo senso anche i simboli contano. Chiaravalle ha una tradizione democratica e progressista di grande valore, Chiaravalle è la città di Maria Montessori che ha insegnato al Mondo il valore dell’educazione universale. Chi come Domenico Lucano costruisce con la solidarietà ponti e integrazione dovrebbe essere accolto nella nostra città. Per questo ci sentiamo di proporvi la cittadinanza onoraria per “Mimmo” che sarebbe un onore per Chiaravalle, un sostegno concreto alla sua battaglia di giustizia , un’occasione per conoscere meglio l’esperienza di Riace e trarne spunti e motivi per migliorare  la nostra comunità”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it