Arrestata a Senigallia dai carabinieri una giovane donna trovata in possesso di oltre mezzo etto di eroina

Arrestata a Senigallia dai carabinieri una giovane donna trovata in possesso di oltre mezzo etto di eroina

SENIGALLIA – Nuovo duro colpo allo spaccio di droga a Senigallia dove i carabinieri della locale Compagnia hanno eseguito un importante sequestro di eroina. Una donna di 34 del luogo, già nota alle forze dell’ordine, è stata arrestata per detenzione, ai fini di spaccio, di sostanze stupefacenti.

Sabato sera, i carabinieri del Nucleo Operativo hanno notato la 34enne che si trovava in compagnia di un’altra persona, in Via Raffaello Sanzio nei pressi di una sala giochi. Avendo riconosciuto la donna i carabinieri si sono avvicinati per un normale controllo. Nella circostanza l’altra persona, accortasi dell’arrivo dei carabinieri si è subito data alla fuga, facendo perdere le tracce. Invece la donna, fermata, non ha saputo fornire alcuna motivazione circa l’anomalo comportamento tenuto dalla persona che, fino a poco prima, si trovava in sua compagnia e questa reticenza ha fortemente insospettito gli investigatori che si sono recati nella sua abitazione, a Senigallia, dove hanno eseguito una perquisizione.

All’interno di un mobiletto della cucina, i militari hanno rinvenuto un involucro di cellophane che conteneva 39 piccoli involucri di plastica termosaldata del peso, ciascuno, di mezzo grammo ed un ulteriore involucro più grande, il tutto conservante polvere scura compatta. Sempre nel mobile era presente un bilancino elettronico di precisione.

Nella camera da letto, inoltre, sono stati trovati 7.150 euro in contanti, anche in banconote di piccolo taglio, due boccettine di metadone e due grammi di hashish, insieme a 4 telefoni cellulari.

Al termine della perquisizione la donna è stata condotta in caserma dove i militari hanno proceduto all’analisi ed al peso della sostanza rinvenuta, che è risultata essere eroina del tipo brown sugar, per un peso totale di 55 grammi.

Dal quantitativo sequestrato sarebbero state ricavate circa 220 dosi per un guadagno di oltre 3.000 euro.

La droga, il denaro ed i quattro telefonini sono stati sottoposti a sequestro.

La 34enne è stata dichiarata in arresto e, su disposizione del PM, è stata sottoposta al regime degli arresti domiciliari nella sua abitazione.

Il Tribunale di Ancona, questa mattina, ha convalidato l’arresto ed ha confermato l’applicazione, nei confronti della donna, della misura cautelare degli arresti domiciliari, in attesa del processo fissato per il 30 ottobre.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it