Un incontro a Jesi per approfondire i temi della sostenibilità d’impresa

Un incontro a Jesi per approfondire i temi della sostenibilità d’impresa

Organizzato per mercoledì 19 settembre da UBI Comunità, la divisione di UBI Banca dedicata al terzo settore e ai rapporti con i territori, in collaborazione con l’Associazione Italiana per la Promozione della Cultura della Cooperazione e del Non Profit (AICCON), presso la sala Luigi Bacci del Centro Direzionale Esagono

JESI – Approfondire i temi della sostenibilità d’impresa con l’intento di creare valore per le collettività locali attraverso il coinvolgimento diretto di enti, organismi, imprenditori e istituzioni. Questo l’obiettivo dell’appuntamento “Insieme per lo sviluppo sostenibile”, organizzato per mercoledì 19 settembre da UBI Comunità, la divisione di UBI Banca dedicata al terzo settore e ai rapporti con i territori, in collaborazione con l’Associazione Italiana per la Promozione della Cultura della Cooperazione e del Non Profit (AICCON), presso la sala Luigi Bacci del Centro Direzionale Esagono di Jesi.

L’evento si concentrerà sulla presentazione del Bilancio di sostenibilità redatto annualmente da UBI per poi procedere a coinvolgere gli opinion leader invitati provenienti da tutte le Marche e rappresentanti delle principali istituzioni civili e religiose, degli enti del Terzo Settore, dell’associazionismo no profit. Un confronto volto ad individuare i punti di forza e le strategie per creare valore nel tessuto economico e sociale del territorio marchigiano. L’incontro ha infatti anche l’intento di raccogliere nuovi stimoli per rafforzare l’impegno di UBI dei prossimi anni nelle principali città della regione.

“La responsabilità sociale d’impresa è un’enorme opportunità di crescita per un’azienda – commenta Nunzio Tartaglia (nella foto), responsabile della macro area Marche e Abruzzo di UBI Banca – ecco perché diventa fondamentale imparare a gestire con efficacia tutte quelle problematiche che hanno un impatto ambientale, sociale ed etico sulla comunità di riferimento dell’impresa stessa”. Una logica che fa parte del dna di UBI Banca, terzo Gruppo bancario commerciale in Italia per capitalizzazione di Borsa con una quota di mercato di circa il 7% e 1.817 sportelli sul territorio nazionale, e che risponde alla volontà sia di gestire il business in modo sostenibile e socialmente responsabile, sia anche di coinvolgere gli stakeholder in confronto su come la Banca e le sue attività possano ulteriormente contribuire allo sviluppo locale e all’incremento di competitività e benessere dei territori. Una specifica sessione dell’evento verrà dedicata ad approfondire il tema “UBI Banca per il Territorio” grazie al contributo di Damiano Carrara, CSR Manager di UBI Banca, e di Vincenzo Algeri, Responsabile Area UBI Comunità.

“Il valore del Bilancio di Sostenibilità – sottolinea Paolo Venturi, direttore di AICCON – supera la mera dimensione rendicontativa e si offre alla comunità degli stakeholder come occasione di conversazione per promuovere nuove piattaforme di sviluppo territoriale”. La fase di ascolto degli stakeholder sarà introdotta dall’intervento di Maria Cristina Loccioni, managing director del gruppo Loccioni, sul tema imprese e territorio per lo sviluppo sostenibile.

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it