Sorpreso a rubare sotto gli ombrelloni, un pugliese bloccato e denunciato a Senigallia

Sorpreso a rubare sotto gli ombrelloni, un pugliese bloccato e denunciato a Senigallia

SENIGALLIA – I carabinieri del Nucleo Radiomobile di Senigallia hanno denunciato un 45enne di Trani per furto aggravato. L’uomo è stato sorpreso intorno alle 20 di martedì dalla proprietaria di uno stabilimento balneare del Lungomare Da Vinci mentre frugava negli zainetti lasciati incustoditi sotto gli ombrelloni dai bagnanti. La stessa titolare dei bagni ha avvisato le forze dell’ordine fornendo una descrizione del malintenzionato poi ha inserito la segnalazione su un gruppo WhatsApp condiviso con i titolari di altri stabilimenti. La notizia si è subito diffusa tra i bagni. Dopo un po’, l’uomo è stato avvistato nei pressi di un altro stabilimento questa volta sul lungomare Dante Alighieri.

La pattuglia del Nucleo Radiomobile si è diretta in quella zona ed ha individuato l’uomo. Il 45enne, sorpreso mentre aveva ancora in mano un portafogli di colore verde da donna, non ha opposto alcuna resistenza ed ha consegnato il portafogli ai carabinieri affermando di averlo appena raccolto per strada. All’interno vi erano solo i documenti della titolare del lido del Lungomare da Vinci, che fino ad allora, non si era ancora accorta che ad essere derubata era stata proprio lei. Subito informata la stessa riferiva che nel portafogli oltre ai suoi documenti ci sarebbe dovuta essere anche una banconota da 100 euro.

Il fermato sottoposto a perquisizione è stato trovato in possesso nella tasca dei pantaloni della somma in contanti di 205 euro in banconote di vario taglio.

La titolare dello stabilimento balneare alla quale è stato restituito il portafogli ha formalizzato la denuncia. Mentre la somma di denaro è stata sottoposta a sequestro non essendo emersa una riconducibilità certa alla denunciante forse perché nel frattempo l’uomo era riuscito a cambiare la banconota.

Nel corso dell’indagine è stato ascoltato anche il bagnino di uno stabilimento balneare del Lungomare Marconi che, nel pomeriggio, aveva messo in fuga il 45enne dopo che lo aveva visto frugare in alcuni zainetti lasciati incustoditi sotto un ombrellone da alcuni clienti dello stesso stabilimento balneare.

Il 45enne tranese, noto alle forze di polizia, è stato quindi accompagnato in caserma e rilasciato dopo le formalità di rito. Lo stesso è stato denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Ancona anche per tentato furto continuato e aggravato.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it