“Situazioni critiche alla raffineria Api di Falconara”

“Situazioni critiche alla raffineria Api di Falconara”

Il consigliere comunale Loris Calcina chiede l’immediata convocazione della Commissione Ambiente ed un primo resoconto del sindaco in attesa del tavolo tecnico a cui parteciperà il 23 agosto

di LORIS CALCINA*

FALCONARA – Sono trascorsi 10 giorni dalla Delibera consiliare che ha istituito la Commissione consiliare IV (Ambiente) e, da regolamento e come consigliere comunale componente della Commissione, ho chiesto al Presidente del Consiglio di convocarne la prima riunione nel più breve tempo possibile al fine non solo di nominare il presidente e vicepresidente della stessa, ma anche di essere informati direttamente dal Sindaco sui sopralluoghi effettuati in raffineria Api.

Quello che a tutt’oggi sappiamo su quei sopralluoghi è ciò che hanno scritto gli organi di informazione. Non ci basta.

Ricoprire efficacemente la carica di consigliere comunale ed essere propositivi necessita di informazioni dettagliate e dirette dall’Amministrazione comunale ed i luoghi istituzionali in cui riceverle sono il Consiglio comunale e le apposite Commissioni consiliari. Pertanto la notizia a mezzo stampa che nel sopralluogo del 7 agosto presso la raffineria Api sono stati “passati in rassegna 8 serbatoi“, sono “state notate alcune situazioni critiche” e sono stati “esaminati i documenti sulla manutenzione” necessita dell’approfondimento che solo il signor sindaco è in grado di fornire ai consiglieri nelle sedi deputate dell’Amministrazione comunale.

Questo al di là del tavolo tecnico presso il Comitati Tecnico Regionale del VV.F. a cui parteciperà il sindaco il 23 agosto prossimo.

Forse, sentito il primo resoconto sui sopralluoghi effettuati, anche dai consiglieri della Commissione Ambiente potrebbero venire suggerimenti tecnici al Sindaco.

Noi di CiC/FBC/SiAMO Falconara ne avremmo alcuni.

*Capogruppo consiliare liste civiche CiC/FBC/SiAMO Falconara

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it