A Senigallia si preannuncia un’alba di emozioni con il concerto di Marco Santini alla Rotonda a mare

A Senigallia si preannuncia un’alba di emozioni con il concerto di Marco Santini alla Rotonda a mare

SENIGALLIA – Torna l’alba di emozioni con il concerto del violinista Marco Santini. L’appuntamento è per giovedì 16 agosto, alle ore 5,30, nella splendida cornice della Rotonda a Mare di Senigallia

Con Santini si esibiranno Lucia Galli all’arpa, Gabriele Esposto al pianoforte, il soprano Rosa Sorice e la voce recitante di Giulia Poeta. L’evento sarà condotto dal giornalista Maurizio Socci. L’ingresso è gratuito; in caso di pioggia il concerto sarà rinviato al 17 agosto.

Santini, violinista marchigiano, ha studiato prima al conservatorio di Fermo e poi si è diplomato a pieni voti alla Hochschule für Musik and Darstellende Kunst di Heidelberg-Mannheim. Ha all’attivo premi e riconoscimenti in concorsi nazionali e internazionali e collabora con diverse orchestre sia in Italia che all’estero.

Attualmente ricopre il ruolo di primo violino di spalla e si è esibito spesso anche in qualità di solista in sale e festival prestigiosi della Germania, Spagna, Grecia, Romania, Brasile, Russia, Stati Uniti, Cina e Mongolia.

Oltre che nel panorama classico e didattico, è molto attivo anche in quello jazz e di musica moderna in generale. Collabora spesso con attori e speaker per spettacoli teatrali. Da qualche anno si è cimentato nella composizione cercando di creare un genere nuovo: una musica contaminata dalla classica, dalla world music, dal jazz e dall’improvvisazione. Tra i suoi lavori troviamo temi totalmente originali per archi, per trio, per duo violino e pianoforte, ma anche brani con contaminazioni irlandesi o orientali e brani con temi classici reinterpretati e riarrangiati in uno stile del tutto originale.

Le sue opere sono state utilizzate come colonna sonora per spettacoli teatrali, rappresentazioni religiose e documentari televisivi su Rai 2 e Rai International.

In una recente tournée in Argentina e Uruguay per “I Marchigiani nel mondo” insieme alla sorella Lucia, è stato insignito della cittadinanza onoraria della città di San Lorenzo di Rosario per le numerose attività culturali svolte a favore della comunità.

A gennaio 2014 ha ricevuto una lettera di complimenti e di ringraziamento da Papa Francesco che ha ascoltato “Il Cristo delle Marche”, primo brano da lui composto ed eseguito al Pantheon di Roma davanti alle più alte cariche dello Stato.

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it