Frasassi incontra Castelfidardo, in vista un accordo di reciprocità per la valorizzazione delle eccellenze dei due territori

Frasassi incontra Castelfidardo, in vista un accordo di reciprocità per la valorizzazione delle eccellenze dei due territori

Una nuova sinergia tra l’area di Frasassi e la città della fisarmonica. I due brand riconosciuti nel mondo si avvicinano per promuovere al meglio le rispettive peculiarità

GENGA – Stretta di mano tra Grotte di Frasassi e Comune di Castelfidardo. Il presidente Geniale Mariani del Consorzio Frasassi, e il vicepresidente Riccardo Strano, incontrano l’assessore alla cultura Ruben Cittadini della città della fisarmonica, per stipulare un nuovo sodalizio che presto scaturirà in un accordo di reciprocità. L’obiettivo è innanzitutto quello di promuovere le eccellenze dei due territori: da una parte il paesaggio e le bellezze naturalistiche di Frasassi che con le sue Grotte richiama centinaia di migliaia di turisti ogni anno, e dall’altra la cultura musicale che da sempre permea il tessuto sociale di Castelfidardo.

«Siamo ben felici di poter abbracciare il supporto di un comune come Castelfidardo, che da sempre si distingue per la valorizzazione delle proprie peculiarità – commenta il presidente Mariani – fare rete è molto importante, in una prospettiva di cooperazione per la promozione del territorio».

«Un prestigio per noi poter legare la città di Castelfidardo al brand Grotte di Frasassi, che rappresenta il sito di maggior traino turistico delle Marche – spiega l’assessore Cittadini – inoltre è assai importante instaurare sinergie tra realtà territoriali legate da rapporto di vicinanza e che sono riconosciute nel mondo, ciascuna per le sue caratteristiche: culturali e paesaggistiche».

In linea con gli intenti di promozione turistica delle due località, l’incontro punta dritto alla realizzazione di operazione di co-branding per le future iniziative di interesse culturale, o di intrattenimento, che coinvolgeranno l’area di Frasassi e il comune di Castelfidardo.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it