Dall’alleanza tra Comune di Falconara e campioni nazionali del volley nasce il nuovo polo sportivo della spiaggia libera di Palombina

Dall’alleanza tra Comune di Falconara e campioni nazionali del volley nasce il nuovo polo sportivo della spiaggia libera di Palombina

FALCONARA – Sono arrivati anche da fuori regione, in particolare da Pescara, i giovanissimi atleti che oggi si sono sfidati in un doppio torneo di beach volley nei nuovi campi da gioco accanto al Labirratorio Beach Bar, strutture sportive realizzate e gestite dall’associazione ‘Beach Volley for Freaks’ su concessione del Comune. Sono scesi in campo i giocatori del torneo under 14 maschile e le giocatrici under 19 del torneo femminile, più di 20 coppie che si sono affrontate fino all’ultima schiacciata.

A ricevere i ragazzi c’era anche l’assessore all’Urbanistica Clemente Rossi, che durante la scorsa legislatura aveva stretto un accordo con Beach Volley for Freaks, guidata da due campioni della pallavolo come Claudio Carletti e Leondino Giombini, per realizzare quattro campi nella spiaggia libera di Palombina Vecchia, al confine con Ancona. Grazie alla collaborazione tra Comune e associazione sportiva, oggi in questo tratto di litorale si può giocare a beach volley, beach tennis e footvolley.

L’accesso ai campi è libero e il sodalizio pubblico-privato ha permesso di valorizzare la spiaggia, garantendo sempre la totale fruibilità delle strutture. Viste le tante iniziative che dall’inizio di giugno i gestori sono riusciti a organizzare, il polo sportivo di Palombina Vecchia potrebbe davvero contribuire a rilanciare la pallavolo a Falconara. «Questo progetto rappresenta un’opportunità – è il commento del neoassessore allo Sport Marco Giacanella – che l’amministrazione comunale ha colto potendo contare sulla capacità e l’impegno dei privati». La collaborazione, spiega l’assessore, «ha permesso di rendere disponibili per il pubblico campi sportivi di ottima qualità, cui può accedere chiunque. In questo modo si riqualifica il litorale e si offre un servizio: si consente ai cittadini, soprattutto ai più giovani, di fare attività fisica.

Il litorale falconarese diventa così un’attrazione per gli atleti, che vengono anche da fuori, persino dall’estero. Come assessore allo Sport non posso che esprimere un ringraziamento all’associazione, che permette al Comune di perseguire i suoi obiettivi». L’assessore Rossi sta lavorando affinché questo progetto, attuato per ora in via temporanea, diventi permanente. «Sono impegnato a rendere stabile una tale struttura attraverso un progetto complessivo che vorrà presentare l’associazione sportiva, che verrà valutato dall’ufficio urbanistico e dalla Commissione paesaggistica, in linea con tutte le previste autorizzazioni e procedure di legge. La spiaggia si potrà arricchire di una ulteriore offerta a beneficio dei giovani e delle famiglie. Vogliamo garantire il libero accesso agli impianti, al netto dei semplici costi di manutenzione».

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it