“A Corinaldo Sindaco e Giunta non rispettano le promesse fatte in Consiglio comunale”

“A Corinaldo Sindaco e Giunta non rispettano le promesse fatte in Consiglio comunale”

Il capogruppo di “In movimento-Corinaldo c’è”, Luciano Galeotti, si è visto costretto a presentare al segretario comunale una richiesta di delucidazioni in merito al mancato adempimento di atti amministrativi

“A Corinaldo Sindaco e Giunta non rispettano le promesse fatte in Consiglio comunale”CORINALDO – Se Corinaldo ha questa Amministrazione comunale e questo sindaco lo si deve unicamente a Luciano Galeotti ed ai suoi amici del gruppo “In movimento-Corinaldo c’è”. Se, all’ultimo momento, questo raggruppamento non si fosse presentato alle elezioni difficilmente la coalizione guidata dal sindaco Matteo Principi sarebbe riuscita ad ottenere il quorum necessario per amministrare Corinaldo.

Ma, di questo, sindaco ed assessori se ne sono subito dimenticati, facendo di tutto per contrastare l’attività politica, quasi sempre altamente propositiva, del gruppo “In movimento-Corinaldo c’è”. Tanto che oggi il capogruppo di questo raggruppamento, Luciano Galeotti, si è visto costretto a presentare al segretario comunale, dottoressa Imelde Spaccialbelli, una richiesta di delucidazioni in merito al mancato adempimento di atti amministrativi.

“Per quanto in oggetto – scrive il consigliere comunale Luciano Galeotti – sono a richiederLe delucidazioni per la mancata presentazione in seduta di Consiglio comunale della mozione protocollata il 24 gennaio c.a. n.478 2/3 avente oggetto il ripristino del mercato all’interno del centro storico. L’atto conteneva l’esplicita richiesta della iscrizione nella prima seduta disponibile del Consiglio comunale ed il voto dell’assemblea.

“Anche se oggetto di dibattito in sede di Commissione, l’atto doveva proseguire il suo indirizzo ed essere reso pubblico e votato dal consesso consiliare.

“Nel frattempo si sono svolte diverse sedute dell’assemblea consiliare che non hanno mai visto l’argomento “ripristino del mercato nel Centro Storico” presente all’Ordine del giorno. Aggravante da ultimo e recente la delibera di Giunta municipale che ha inteso organizzare un mercato biologico in concomitanza del tradizionale mercato settimanale, aggravante in quanto prima andava presentata e votata la nostra mozione, l’occasione poteva essere quella di presentare il progetto del mercato biologico al Consiglio comunale e successivamente deliberare in Giunta municipale. Purtroppo debbo rilevare che questo modo di operare non costituisce precedente, in particolare, occorso in quest’ultimo periodo, Le vorrei far notare quanto avvenuto per la Zona a Traffico Limitato: dopo una seduta aperta al pubblico nella quale l’amministrazione ha presentato il proprio progetto di Z.T.L. recependo le osservazioni e suggerimenti dei cittadini presenti ed istituendo una apposita urna atta a raccogliere tali indicazioni; ricorderà che il nostro gruppo consiliare aveva richiesto e si è poi svolta una seduta della commissione consiliare, nella quale rivesto la figura di presidente, per esplicare, sempre in assemblea pubblica, quello che era il nostro progetto in materia di viabilità e di Z.T.L.; in quell’occasione il Sindaco ed i rappresentanti la maggioranza dissero che avrebbero vagliato il nostro progetto e che in una ulteriore commissione, sempre aperta alla cittadinanza, avrebbero presentato una “controproposta” il tutto sarebbe stato oggetto di discussione e votazione in seduta successiva di Consiglio comunale.

“La delibera n.39 del 28 giugno della Giunta municipale – aggiunge Luciano Galeotti –  che ha istituito in maniera autoritaria la Z.T.L. con orari già programmati da questa amministrazione comunale evidenzia che quanto promesso non sia stato poi mantenuto ed a mio giudizio questo è un atto antidemocratico di rilevante gravità e con altri atti quanto meno “dubbi” la lista tende ad allungarsi.

“Intendo sottolineare che queste inadempienze sono legiferate dal decreto legislativo n.267 del 18 agosto 2000 – Titolo VI “Controlli” Capo Primo e Secondo e costituiscono oggetto di riferimento per diversi organi di controllo. In attesa di risposta – conclude Luciano Galeotti, a nome del gruppo consiliare In movimento-Corinaldo c’è – l’occasione è grata per porgerLe cordiali saluti”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it