A Castelferretti una rassegna canora per raccogliere fondi da inviare ai bambini della Sierra Leone

A Castelferretti una rassegna canora per raccogliere fondi da inviare ai bambini della Sierra Leone

FALCONARA – I Compagni di Jeneba, associazione che opera in Italia e direttamente in Sierra Leone a favore del villaggio di Goderich, tornano in scena sabato 28 luglio alle ore 21 a Castelferretti per la terza Edizione del “CASTELLO D’ORO”, rassegna canora per bambini che ha come scopo quello di raccogliere fondi da inviare ai bambini della Sierra Leone.

Lo spettacolo per la prima volta uscirà dalle mura parrocchiali per spostarsi in piazza Albertelli, sul palco quest’anno si alterneranno 31 bambini che interpreteranno 17 canzoni dei loro cartoni preferiti e dello zecchino d’oro.

Proprio dalla rassegna canora dell’antoniano di Bologna, che nella precedente edizione ha visto come pubblico anche i nostri piccoli cantanti, arriverà Nicole Marzioli interprete della canzone scritta da Carmine Spera “l’anisello nunu”. A volte si tende a non analizzare i testi delle canzoni per bimbi, in questo caso però già dal titolo si diventa curiosi tanto che si fa fatica a leggerlo “anisello nunù”.

La canzone tratta di un tema molto delicato: la dislessia e i disturbi di apprendimento, che detto in questo modo sembra tutt’altro che un tema da proporre ai bambini, mentre invece è una realtà che li tocca molto da vicino. Facciamo nostro il desiderio dell’autore provando a lanciare il suo forte messaggio:<< “L’anisello Nunù” mi piacerebbe che arrivasse a tante persone>>

Ad arricchire questa edizione il ritorno sul palco delle “Glorie” del Castello d’oro protagoniste nella prima edizione che le ha viste ripresentarsi sul palco riproponendo le canzoni interpretate da piccole. In questa edizione saranno presenti sul palco come coro di accompagnamento ai piccoli cantanti,  ma saranno anche protagoniste di alcune sorprese nel corso dello spettacolo.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it