Il Timone Yachts festeggia a Senigallia 30 anni di successi nel settore della nautica

Il Timone Yachts festeggia a Senigallia 30 anni di successi nel settore della nautica

Il Timone Yachts festeggia a Senigallia 30 anni di successi nel settore della nauticaSENIGALLIA – L’unione di passione, grinta e forza di volontà dà sempre grandi risultati e l’evento di  sabato tra porto e rotonda ne è la conferma. Trent’anni di successi da parte di Luigi Gambelli (nella foto), amministratore della Timone Yachts, che ha voluto festeggiare nella sua città natale questo importante successo. Iniziato questo lungo viaggio nel 1988, ha visto da subito espandersi il mercato, aprendo oltre che sulla spiaggia di Velluto, anche a Lignano Sabbiadoro e Rimini diventando concessionario ufficiale del prestigioso marchio Azimut Benetti già dal 1992. Contemporaneamente alla vendita, l’Azienda apre a Fano un punto vendita ed  un cantiere dove vengono svolti numerosi lavori, tra cui il rifitting e la personalizzazione delle barche anche per conto della casa madre.

Nonostante il sopraggiungere della crisi che dal 2008 ha coinvolto il settore della nautica, la Timone Yachts con lungimiranza è riuscita a passare le secche della crisi,diversificando le attività iniziando ad orientarsi non solo sulla vendita del nuovo ma anche dell’usato, con il brokeraggio, in vari parti del mondo, attivando preziose collaborazioni. Dal 2015 invece la crisi inizia molto lentamente a regredire,l’Azienda  aumenta le presenze alle fiere e continua anche la propria,  fino ad arrivare ad avere oggi 15 occupati, divisi nei vari settori. Nel frattempo è anche cresciuto il legame con la casa madre che riconosce la professionalità di Gambelli, concedendogli la possibilità di rilevare la concessionaria in Germania ed Austria, aprendo  la YachtWerk società con sede a Monaco.

Un successo raggiunto con anni di tenacia che Luigi Gambelli ha voluto festeggiare a Senigallia, dove è nato e torna appena è possibile: ”Sono spesso in giro per lavoro, ma non dimentico mai le mie origini. Sono molto attaccato al territorio e mi emoziono ogni volta che torno. Ed è per questo che sono particolarmente orgoglioso di festeggiare questa mia ricorrenza, nel luogo simbolo del turismo marchigiano, presentandolo agli ospiti provenienti da tutto il centro nord Italia ed anche dall’estero”.

Un evento privato che darà un’ulteriore visibilità alla città, sottolineandone la vocazione marinara diportistica, riconosciuta più volte con la Bandiera Blu per gli approdi turistici.

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it