“Il Comitato cittadino contrario all’inglobamento dell’Ospedale di Senigallia con quello di Torrette”

“Il Comitato cittadino contrario all’inglobamento dell’Ospedale di Senigallia con quello di Torrette”

Il Comitato cittadino contrario all’inglobamento dell’Ospedale di Senigallia con quello di TorretteSENIGALLIA – Dalla portavoce del Comitato cittadino a difesa dell’Ospedale di Senigallia, Daniela Sabbatini, riceviamo: “Noi del Comitato Cittadino difesa dell’Ospedale di Senigallia desideriamo rispondere ,anche se non invitati , a quanto espresso dal Tribunale del Malato di Senigallia stessa.

“In merito alle tre domande poste dal Tribunale ai direttori dell’ASUR 2: -se si poteva evitare l’interruzione di tre anni della risonanza magnetica; -se erano stati previsti percorsi alternativi onde ridurre i disagi per l’utenza; -se si poteva ugualmente assicurare ai pazienti i 50 esami settimanali previsti).

“La risposta da dare gliela possiamo anticipare direttamente noi, unitamente a tutti i pazienti che hanno avuto bisogno di un esame di Risonanza Magnetica : NO ,nulla è stato nè previsto nè programmato .

“A  testimonianza di ciò basta ricordare le date: -acquisto apparecchio risonanza  il24/11/2014; -inizio lavori  26/12/2017; -fine lavori prevista 25/06/2018.

“Invece dal 01/06/2018 c’è una determina dell’Ing Bevilacqua, a conferma che i lavori NON sono terminati e NON termineranno a breve, per il noleggio di una RISONANZA MOBILE,  per un costo di  115.000 euro per 5 mesi e se necessario fino a 200000 euro. Questo a carico dei cittadini e non certo trattenuti dai quei dirigenti che hanno fatto una errata programmazione per l’installazione della Risonanza.

“Tutto questo significa che, se il destino cinico e baro non si frappone di nuovo , avremo la risonanza nel 2019! Tanti saluti a programmazione ed attenzione ai pazienti.

“Vorremmo noi porre invece una domanda al Tribunale del Malato: quali vantaggi porterebbe ai cittadini senigalliesi l’inglobamento del nostro nosocomio  negli Ospedali Riuniti di Torrette? Ce lo stiamo chiedendo in tanti ma non vediamo vantaggi di sorta e vorremmo dunque essere illuminati.

“Ultima cosa ma non ultima come importanza: invitiamo il Tribunale ad unirsi a noi nell’ impegno super-partes che stiamo mostrando a tutti , senza tema di smentite, nel lottare per riportare il nostro Ospedale ai livelli di eccellenza che nel passato gli sono stati riconosciuti”.

https://www.facebook.com/ComitatoDifesaOspedaleSenigallia/

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it