I giovani dell’Istituto Panzini apicoltori per un giorno

I giovani dell’Istituto Panzini apicoltori per un giorno

di SIMONETTA SAGRATI

SENIGALLIA – Nell’ambito del progetto “Green thumb: l’orto per imparare l’inglese” dell’Istituto Panzini  i ragazzi diversamente abili hanno avuto l’occasione di provare ad essere apicoltori per un giorno. Grazie alla grande professionalità e disponibilità dell’esperto Matteo Bargnesi dell’Azienda “Dal Negus” di Senigallia che si occupa anche di apicoltura urbana gli studenti hanno partecipato ad un laboratorio didattico in cui in prima persona hanno sperimentato il delicato lavoro dell’apicoltore dalla smielatura all’imbarattolamento.

L’attività si è svolta sia a scuola con una lezione interattiva in cui è stata spiegata la complessa struttura della società delle api che presso la struttura dell’Azienda in cui è presente un’aula didattica all’aperto appositamente allestita per le attività laboratoriali in piena sicurezza. Il modo in cui sono organizzate le api è una metafora molto chiara per spiegare come dovrebbe essere organizzata una società ideale.

È estremamente importante la salute di ciascuna ape singolarmente presa perché ciascuna è fondamentale per il benessere dell’intera famiglia. Migliaia di individui strettamente intercorrelati e il cui destino dipende dal comportamento e dall’organizzazione dei compiti di ciascuno di essi. Le api sono delle lavoratrici invisibili, instancabili e insostituibili visto che l’80 % della produzione agricola mondiale è garantita dagli insetti pronubi.

Gli studenti hanno partecipato con grande entusiasmo e l’esperienza è stata molto positiva dal punto di vista didattico, motivazionale e sotto l’aspetto della socializzazione. Inoltre l’azienda ha offerto ai ragazzi una merenda a base del proprio delizioso miele. Un giornata davvero interessante che i ragazzi ricorderanno a lungo perché sono stati i veri protagonisti.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it