I Democratici e Riformisti per Chiaravalle chiedono un’inversione di rotta nel Pd ed un nuovo congresso cittadino

I Democratici e Riformisti per Chiaravalle chiedono un’inversione di rotta nel Pd ed un nuovo congresso cittadino

di FABRIZIO ILACQUA

CHIARAVALLE – Continuano gli strascichi e le conseguenze post voto amministrativo di domenica. I Democratici e Riformisti per Chiaravalle chiedono un cambio di rotta per il Pd cittadino. “Il consigliere di opposizione Alessandro Bianchini – si legge in una nota firmata da Giuliano Santinelli, Rolando Tosto, Riccardo Cecchetti e Giovanni Messina – ha definito “un tracollo” il risultato elettorale della sua lista. È la parola più esatta per definire la disfatta di domenica, dato che il Partito democratico dal 4 marzo, quando aveva preso circa 2200 voti, ha perso due terzi delle preferenze, praticamente persi 1500 voti dalle elezioni Politiche.

“Si è dimostrato così quanto la base elettorale del Pd a Chiaravalle, che il 4 Marzo aveva scelto questo partito per sostenere il riformismo di Matteo Renzi, Paolo Gentiloni e Carlo Calenda, sia ormai distante e quanto non si senta rappresentata da questa segreteria cittadina.

“Noi che avevamo provato ad avvertire del risultato catastrofico che avrebbe portato il passaggio all’opposizione e che avevamo chiesto a gran voce un nuovo sostegno elettorale al Sindaco Costantini, riteniamo che sia giunto il momento del rinnovamento totale”.

Poi dopo la disamina senza edulcorazione alcuna, arriva la richiesta di un’inversione totale di rotta. “Chiediamo – continua la nota – ai livelli provinciale e regionale del partito di sciogliere la sezione e di convocare un nuovo congresso, che sia aperto e realmente partecipato, e che possa avere il contributo non solo degli iscritti, ma anche di tutti gli elettori che in questi anni hanno votato nelle varie primarie che si sono svolte. Solo così potremo ricostruire a Chiaravalle un centrosinistra aperto e rinnovato”.

Nella foto: il consigliere comunale Alessandro Bianchini durante la recente campagna elettorale

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it