Bicincittà 2018, anche da Senigallia un bel sì alle due ruote

Bicincittà 2018, anche da Senigallia un bel sì alle due ruote

SENIGALLIA – Un lungo treno di oltre 200 partecipanti, il suono allegro dei campanelli dei bambini e dei loro genitori, lo storico risciò che ha guidato come ogni anno il serpentone di biciclette. Tutto questo è stato Bicincittà Uisp, che domenica ha confermato come ogni anno il suo successo e l’attaccamento della città a questa manifestazione che Uisp organizza per dire su due ruote il proprio sì alla mobilità sostenibile e alla tutela dell’ambiente.

Una pedalata di circa 40 minuti, non competitiva e aperta a tutti con qualsiasi tipo di bicicletta, che ha toccato molte delle zone della città: ritrovo alla
Scuola Rodari di viale dei Gerani e poi corteo colorato per ciclisti di ogni età in viale dei Pini, via Capanna, viale A. Garibaldi, viale Matteotti, Piazza Saffi, Corso 2 Giugno, Portici Ercolani, via Perilli, via Bovio, Lungomare Marconi, Lungomare Alighieri, via Dalmazia, via Rovereto, via dei Garofani, per poi fare ritorno su viale dei Gerani alla Scuola Rodari.

Davvero oltre ogni aspettativa le presenze per una manifestazione, quella organizzata dal comitato territoriale Uisp di Senigallia con il patrocinio del Comune, che si svolge nel mese di maggio in tutto il territorio nazionale in moltissime città italiane con oltre 30.000 partecipanti nelle strade e nelle piazze di tutta la penisola, per chiedere aria pulita e città più vivibili.

Un modo diverso per vivere la città, per promuovere uno stile di vita sano e attivo con l’uso della bicicletta nelle aree urbane e per incoraggiare l’adozione di politiche pubbliche che incentivino sempre di più l’uso del mezzo a due ruote.

Bicincittà, come sempre, è stato anche solidarietà: il ricavato della manifestazione (grazie al contributo volontario di 4 euro richiesto ai partecipanti) sarà interamente utilizzato per progetti a favore dell’Istituto Comprensivo Scuola Marchetti di Senigallia.

Al termine del percorso, un momento di festa per tutti nel piazzale della scuola Rodari, con una merenda offerta dal Comitato Territoriale a tutti i partecipanti e un brindisi per darsi appuntamento al prossimo anno.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it