A Chiaravalle la sinistra vuole essere ancora protagonista: Rifondazione Comunista corre con Davide Fiordelmondo per le Amministrative del 10 giugno

A Chiaravalle la sinistra vuole essere ancora protagonista: Rifondazione Comunista corre con Davide Fiordelmondo per le Amministrative del 10 giugno

di FABRIZIO ILACQUA

CHIARAVALLE- Anche Rifondazione non si tira indietro per le prossime amministrative del 10 giugno e presenta una lista con a candidato sindaco Davide Fiordelmondo 46 anni, diplomato, operaio alla Caterpillar di Jesi, sposato con Antonella e padre di Viola e Daria. Da sempre impegnato in fabbrica nell’azione sindacale è delegato Fiom. Tra i fondatori e gli animatori di Spazio Rosso, dove, in particolare si occupa degli eventi culturali e dell’‘animazione musicale ‘. Ha maturato la propria “educazione sociale” alla scuola della fabbrica e dentro i movimenti che all’inizio di questo secolo hanno segnato la storia di un’altra sinistra possibile a cominciare dal Social Forum di Genova nel 2001. Iscritto a Rifondazione Comunista dal 2010.

“La scelta di accettare la guida della lista di Rifondazione Comunista – sottolinea Fiordelmondo – per le prossime amministrative è nella lista stessa, composta soprattutto di operaie e operai impegnati  da sempre nelle lotte di fabbrica, da precarie e precari, disoccupati, da chi, sempre, ha preferito la coerenza all’omologazione. Pure questa scelta, fatta insieme, è la continuità di un’azione sociale e politica che a Chiaravalle, Rifondazione conduce, spesso da sola, una scelta fatta di proposte e pensiero critico.

Primo obiettivo, quindi, portare la partecipazione, quella vera, fatta di strumenti, assemblee, cessione di sovranità, dentro le istituzioni per affrontare i temi, messi sotto il tappeto, dei bisogni sociali, dai servizi sanitari al sostegno, alle sempre più estese povertà, per non dimenticare la necessità di autentiche battaglie in difesa del territorio. Manca uno strumento urbanistico coerente –sottolinea Fiordelmondo- da più di trent’anni. Occorre inoltre, una rinnovata attenzione all’ambiente. Basterà qui ricordare che Chiaravalle è stato l’unico comune dell’area Aerca differente all’ennesimo “incidente” Api. Vogliamo realizzare un nuovo progetto per la città a cominciare dalla valorizzazione della figura di Maria Montessori , oggi relegata nell’attività della fondazione, per molto tempo incerta nella sua “ mission”  e ancor adesso, più un’occasione sciupata che una potenzialità”.

Nella lista dei 16 candidati consiglieri, tra gli altri, tanti nomi conosciuti: l’ex arbitro Franco Mengucci; la moglie del mai dimenticato Franco Favilla che dentro Rifondazione ha portato avanti tante battaglie, Sara Nicusanti Favilla; Luca Cardoni; Marina Melappioni; Barbara Giancarli; Stefano Guerro.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it