Concluso a Chiaravalle il primo mandato del sindaco Damiano Costantini: “Fatti gli interessi della città”

Concluso a Chiaravalle il primo mandato del sindaco Damiano Costantini: “Fatti gli interessi della città”

di FABRIZIO ILACQUA

CHIARAVALLE – Con il Consiglio comunale di ieri, 10 aprile, si è chiuso il mandato dell’Amministrazione Costantini, la cui attività ordinaria proseguirà comunque fino all’insediamento del nuovo Consiglio comunale che sarà eletto attraverso le elezioni del prossimo 10 giugno.

“Ieri è stato approvato il rendiconto consuntivo relativo al 2017, con il quale, come sottolineato dall’assessore al Bilancio Lorenzo Gobbi nella sua relazione, l’amministrazione uscente -puntualizza una nota dei membri della Lista civica Chiaravalle Domani, a sostegno di Costantini- lascia una situazione in perfetto ordine, permettendo a quella che sarà la nuova amministrazione di iniziare a lavorare subito e con un quadro chiaro e preciso della situazione economica e finanziaria dell’ente.

Col bilancio 2017 l’Amministrazione ha finanziato, tra le varie cose:

– i lavori di piazza Mazzini,

– la messa in sicurezza della parte del monastero danneggiata dal terremoto,

– l’adeguamento dal punto di vista sismico e di efficienza energetica nel secondo plesso delle scuole di via Leopardi,

– il nuovo Campo Boario,

– la dotazione di materiali e strutture per la Protezione Civile Comunale.

Non manca una considerazione polemica nei confronti del Pd. “Al momento della votazione, -continua la nota – le cose si sono ancora una volta chiarite: da una parte c’è chi lavora pensando agli interessi della città, ovvero i consiglieri di Apertamente che si sono espressi a favore dell’approvazione del bilancio a fianco del gruppo di maggioranza Chiaravalle Bene Comune, e chi invece segue gli ordini di partito, come i 3 consiglieri del Pd, che hanno votato contro, nonostante all’inizio del 2017 avessero già votato a favore del Bilancio di Previsione. Noi ripartiamo da qui, dal lavoro svolto e dai risultati ottenuti, con l’impegno e la determinazione di ottenere risultati sempre migliori”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it