Con Carolina Mengucci Senigallia sale sul podio ai Campionati italiani Cadetti di judo

Con Carolina Mengucci Senigallia sale sul podio ai Campionati italiani Cadetti di judo

SENIGALLIA – Grandissimo successo per Carolina Mengucci, atleta della Polisportiva Senigallia, ai campionati Italiani di Judo settore Cadetti, che si sono svolti ieri presso il centro olimpico di Ostia.

Carolina, che già aveva vinto il titolo Italiano under 15 nel 2016,  ha guadagnato quest’anno il secondo posto al Campionato Italiano under 18, accedendo alla finale grazie ad uno splendido combattimento vinto per Ippon. Le conseguenze di un infortunio recentemente subito dall’atleta hanno compromesso l’ascesa al  gradino più alto, ma Carolina ha conquistato  una seconda posizione , che ha portato Senigallia ancora sul podio Nazionale,  ed a lei una fantastica cintura nera primo Dan, permettendole così di essere la prima donna della Polisportiva Senigallia che si è guadagnata la cintura nera in gara.

Carolina non è stata la sola atleta della Polisportiva  a partecipare alle gare nazionali grazie alle selezioni regionali; insieme a lei hanno combattuto a Roma anche Erik Klepp, che ha raggiunto un ottimo settimo piazzamento ed ha guadagnato la nona posizione nel ranking italiano della sua categoria di peso e Giulio Pompei, che è stato purtroppo eliminato dopo il primo agguerrito combattimento.

Questi risultati, tutti di grande spessore atletico ed agonistico, confermano che la Società, che ha da pochissimo tempo perso il Maestro Stefano Pompei, riferimento e guida per tutti questi ragazzi – Carolina ha appunto dedicato la sua vittoria al Maestro – sia capace di far crescere e formare giovani di  levatura Nazionale che sanno combattere sul Tatami e nella vita rialzandosi nelle difficoltà e dando sempre il meglio di sé.

Grande soddisfazione per le prestazioni degli atleti sono espresse dai loro Maestri Simone Veschi e Roberta Berti ai quali va il ringraziamento della Polisportiva per averli accompagnati negli ultimi mesi nella loro preparazione.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it