Al teatro di Ostra “Racconti Nomadi”, il nuovo tour dei Musaico

Al teatro di Ostra “Racconti Nomadi”, il nuovo tour dei Musaico

OSTRA – I Musaico ritornano in teatro con “Racconti Nomadi” e lo faranno in casa: la band acustica dell’autore dei Nomadi Marco Petrucci sarà infatti in scena sabato 7 aprile sul palco del Teatro La Vittoria di Ostra, città alla quale i Nomadi prima e i Musaico poi hanno spesso abbinato il loro nome.
Un ritorno atteso, con “Racconti Nomadi”,  il nuovo spettacolo dei Musaico, in cui la voce della band marchigiana Marco Petrucci racconta, in una sorta di storytelling,  le canzoni scritte per i Nomadi in oltre 20 anni di collaborazione, e reinterpreta quelle che hanno fatto la storia della band emiliana.
Lo spettacolo, interamente in acustico, è un viaggio temporale all’interno della musica dei Nomadi, dove ai brani storici della band si alternano tutti quelli scritti da Petrucci per i Nomadi (L’eredità, Mediterraneo, Qui, Le Strade, Anni di Frontiera, 32° Parallelo, In favelas, Johnny, Chiamami, sino alle più recenti Decadanza, Ti porto a vivere, Calimocho, Io sarò, firmate in coppia con Francesco Ferrandi e presenti nell’ultimo album Nomadi Dentro).
Presenti sul palco, oltre a Petrucci, proprio l’arrangiatore e compositore dei Nomadi Francesco Ferrandi, e l’istrionico chitarrista Renzo Ripesi, mentre “Lucky” Luciano Riccardi curerà i video.
Reduci dal successo della scorsa stagione con l’”Accordi e Ricordi Tour 2017” (oltre 50 date nelle regioni del centro Italia), la formazione marchigiana ha aperto da poco il “Deca-danza Tour 2018”, che prende il nome proprio dal brano Decadanza, primo singolo estratto dall’album Nomadi Dentro, firmato appunto da Petrucci e Ferrandi. Ma il nome del tour fa riferimento anche al decimo anno di attività del trio.
A corollario di uno spettacolo nel quale atmosfere intime e momenti di ironia si fondono sapientemente, la proiezione di immagini legate ai brani accompagnerà per oltre due ore gli spettatori.
Inizio concerto ore 21.15, biglietto posto unico 5 euro. E’ possibile prenotare i biglietti preso Fototecnica Ubaldi, tel. 071/68079.

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: