A Fano la Cna difende e rilancia il progetto “Edifici Intelligenti”

A Fano la Cna difende e rilancia il progetto “Edifici Intelligenti”

Una nota dell’Unione costruzioni e di Cna Fano sottolinea la validità dello strumento e chiede alla Giunta e al Consiglio comunale di rendere pubblici gli elaborati

FANO –  La CNA di Pesaro e Urbino (settore costruzioni), interviene sul programma “Edifici Intelligenti” a Fano. “In merito alla recente interrogazione comunale dei consiglieri M5S di Fano – si legge in una nota -, relativa alla mancata presentazione ed approvazione presso il consiglio comunale del programma “Edifici Intelligenti” per Fano, CNA settore Costruzioni di Pesaro e Urbino ribadisce l’appoggio e condivisione totale al lavoro svolto dall’architetto G.Tiziana Gallo.

“Questo lavoro – recita la nota – oltre ai numerosi riconoscimenti ottenuti, ha registrato l’interessamento ed apprezzamento di importanti enti nazionali come il GSE, ed ha avuto varie citazioni a livello nazionale ad esempio sul sito E-Lab green di Legambiente: http://e-lab.green/838/”.

“Cogliamo pertanto l’occasione per ribadire che il programma “Edifici Intelligenti” è uno strumento importante per contribuire alla crescita dell’economia della città attraverso la rigenerazione urbana e la riqualificazione delle aree artigianali ed industriali presenti nel comune”.

Inoltre Fausto Baldarelli, responsabile territoriale della CNA Fano specifica che “il programma Edifici intelligenti può essere un valido supporto per l’attuazione del piano strategico “Orizzonte Fano 2030” in particolare per quello che riguarda il capitolo C “Cantieri Progettuali”.

La CNA di Fano richiede infine alla Giunta comunale e all’intero Consiglio di rendere pubblici tutti gli elaborati consegnati attraverso un dibattito e l’approvazione in consiglio comunale, così come richiede il completamento della procedura attivata con la D.C. n. 98 del 18 Maggio 2015”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it