Nuovo assalto nella notte ad un distributore di carburanti: sradicata a Ponte Rio la cassa del self service

Nuovo assalto nella notte ad un distributore di carburanti: sradicata a Ponte Rio la cassa del self service

Il consigliere comunale di Trecastelli, Nicola Peverelli, rilancia il progetto del “Controllo del vicinato”

TRECASTELLI – Hanno rubato una pala meccanica nel deposito della ditta Nasoni e, poco dopo, hanno distrutto il contenitore con la cassa del self service del distributore di carburanti, lungo la Pergolese, a Ponte Rio. Prelevata la cassa i malavitosi – erano le 2.25 di questa notte, – si sono dileguati a bordo di un furgone, anch’esso rubato.

Si tratta dell’ennesimo assalto ad un distributore di carburanti della nostra zona. Due mesi e mezzo fa, esattamente la notte tra l’11 e il 12 febbraio, i ladri, avevano preso di mira la stazione di servizio Q8 di Marotta, lungo la Statale Adriatica, proprio davanti al quartiere di Piano Marina.

In quella circostanza i malavitosi – probabilmente tre – erano entrati in azione con un escavatore, rubato poco prima nel deposito della Pavimental, nella collina sovrastante, con il quale avevano completamente sradicato le due colonnine del self service, devastando l’intera area di servizio del distributore.

Siccome sono sempre di più le scorribande di questo genere c’è da chiedersi le motivazioni per le quali non vengono incentivati, anche nella nostra zona, controlli specifici. Va infatti considerato che, per portare a termine azioni di questa tipologia, necessita anche abbastanza tempo.

Ed a proposto del colpo di questa notte c’è da registrare una dichiarazione del consigliere comunale Nicola Peverelli. “Trecastelli – afferma – è sotto assedio e lo è da tempo. Dopo l’aggressione criminale subita dalla titolare di un’edicola a Passo Ripe, ecco l’ennesima aggressione al punto metano di Ponte Rio. Ben oltre due anni fa proposi in Consiglio comunale il progetto del “Controllo del vicinato” un gruppo di cittadini adeguatamente formati segnalatori alle forze dell’ordine di situazioni sospette. Proposta bocciata – aggiunge l’avvocato Peverelli – dall’Amministrazione.

“Ma esiste per i nostri amministratori – si chiede il consigliere comunale – un problema sicurezza a Trecastelli? Non era il caso di istituire un assessorato alla sicurezza? Anziché bocciare proposte solo perché recano il mio nome non è forse il caso di analizzare la normativa, programmare un intervento e delegare la gestione alle forze dell’ordine?

“Di cosa sto parlando? Si chiama – conclude Nicola Peverelli – amministrare un territorio! Sono populista? Beh un’arguta penna de “Il Sole 24 ore” ha affermato che oggi populismo è sinonimo di buon senso. Se è così, allora lo sono. Convintamente!”

Nelle foto: l’area di servizio del distributore di carburanti di Ponte Rio dopo la devastazione

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: