Trentunenne arrestato a Montemarciano dai carabinieri per aver violato gli obblighi della sorveglianza speciale

Trentunenne arrestato a Montemarciano dai carabinieri per aver violato gli obblighi della sorveglianza speciale

MONTEMARCIANO – I carabinieri della Stazione di Montemarciano hanno arrestato un uomo di 31 anni, cittadino italiano di origini tunisine, domiciliato a Porto Potenza Picena, per contravvenzione agli obblighi imposti dalla sorveglianza speciale.

Ieri pomeriggio, l’uomo è stato controllato da una pattuglia della Stazione di Montemarciano mentre si trovava in via Adriatica, nella frazione Marina, in compagnia di una donna.

Durante la verifica delle generalità, mediante l’interrogazione alla banca dati, i militari si sono accorti che il 31enne era sottoposto alla sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di Porto Potenza Picena, a lui applicata nel mese di giugno 2017, con provvedimento del Tribunale di Macerata. Pertanto l’uomo aveva violato la prescrizione di non allontanarsi dal territorio del comune di domicilio che prevede l’arresto immediato anche fuori dalle ipotesi di flagranza.

Il 31enne, condotto in caserma, è stato dichiarato in stato di arresto. Questa mattina il Tribunale di Ancona ha convalidato l’arresto rimettendo in libertà l’imputato che tramite i propri legale ha chiesto i termini a difesa. La prossima udienza è stata fissata ai primi di maggio.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it