“Ora a Ostra c’è un vero piano per l’edilizia scolastica”

“Ora a Ostra c’è un vero piano per l’edilizia scolastica”

L’Amministrazione Storoni prende posizione, polemizzando ancora una volta con i consiglieri di opposizione

OSTRA – “Al momento dell’insediamento – si legge in una nota diffusa dall’Amministrazione comunale di Ostra -, cercando di fare mente locale su che  percorsi avremmo trovato avviati, ci siamo messi sulle tracce di un  lavoro che purtroppo o per fortuna non c’è stato. Tra quei giorni ed  oggi sono passati più di tre anni in cui tra paura e speranza si sono  avviati molti percorsi e molte manutenzioni. Pioveva nel palazzo  Municipale, pioveva nella scuola Biancaneve e c’erano infiltrazioni alla  Peter Pan. Pioveva anche nel palazzo Conventuali e nel palazzetto. Oggi  non più. Tutte cose che sarebbero potute essere fatte.

“Anche sul fronte  dell’edilizia scolastica complessivamente pioveva sulle nostre teste:

obblighi normativi (vulnerabilità sismiche) non adempiuti, accorpamenti  avviati su carta (scuole primarie) misconosciuti e rinnegati nei fatti,  adeguamenti sismici non progettati.

“Su questa pagina bianca, che è il  futuro, abbiamo scritto un piano per l’edilizia scolastica che prevede  degli accorpamenti e delle risposte alle necessità educative e  curriculari che sono fortemente mutati negli anni. Solo con questo  lavoro siamo finalmente riusciti a partecipare a delle richieste di  finanziamento nel febbraio scorso.

“Come al solito la minoranza di Progetto Ostra – aggiunge l’Amministrazione comunale – è faziosa e ingannevole,  il bando a cui fa riferimento prevedeva la partecipazione per verifiche  strutturali, infatti il Comune di Ostra Vetere ha partecipato per il  rifacimento di un solaio della scuola, con una relazione di verifica  strutturale sullo sfondellamento dei solai. Cosa ben diversa da una  relazione di vulnerabilità sismica, tutte cose che l’ex sindaco Olivetti  e il tecnico Romagnoli conoscono molto bene.

“Auspichiamo in un confronto costruttivo invece sul percorso individuato  con il piano dell’edilizia scolastica approvato da questa  Amministrazione – conclude la nota – che sarà il punto di partenza per il futuro, evitando di  deviare la cittadinanza raccontando mezze verità solo con lo scopo di  affossare l’operato della maggioranza per coprire le inadempienze e la  mancata progettualità dell’allora Amministrazione Olivetti”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it