Basta con gli allarmi e i proclami: è arrivata l’ora di mettere in sicurezza il fiume Misa

Basta con gli allarmi e i proclami: è arrivata l’ora di mettere in sicurezza il fiume Misa

Questa sera all’Auditorium San Rocco (ore 21) si terrà una tavola rotonda, promossa da Senigallia Bene Comune, per esaminare progetti e prospettive alla luce dei finanziamenti (quasi 18 milioni di euro) assicurati dalla Regione. Sono stati invitati a partecipare anche l’assessore regionale Angelo Sciapichetti ed il sindaco Maurizio Mangialardi

E’ arrivata l’ora di mettere in sicurezza il fiume Misadi ELPIDIO STORTINI

SENIGALLIA – In seguito alle ultime precipitazioni piovose anche ieri è stato nuovamente lanciato a Senigallia un pre-allarme alluvione. Ed è stato anche attivato il Centro Operativo Comunale, coordinato personalmente dal sindaco Maurizio Mangialardi. E dalla sala operativa è stato costantemente monitorato tutto il territorio, per verificare soprattutto la situazione dei fossi. Il livello del fiume Misa è stato, invece, tenuto sotto controllo – per competenza – dai tecnici della Regione.

Allarmi ed allerte che, da troppo tempo, non fanno dormire sonni tranquilli ai senigalliesi. Possibile – ci si chiede – che non si possa riuscire a trovare un’adeguata – e definitiva – soluzione? Probabilmente – ma questo lo dovranno dire i tecnici – il letto del fiume Misa andrebbe finalmente pulito, così come dovrebbero essere puliti tutti i fossi presenti nel territorio comunale. Secondo noi ci sarebbe inoltre anche la necessità di dragare il canale, consentendo così alle acque di defluire meglio.

Di tutto questo si discuterà questa sera all’Auditorium San Rocco dove, con inizio alle ore 21, la Lista civica  Senigallia Bene Comune ha organizzato una tavola rotonda proprio sullo stato del fiume Misa e dei lavori previsti dalla Regione.

“Si tratta – come ha affermato il consigliere comunale Giorgio Sartini, intervenendo alla presentazione dell’iniziativa – di un importante appuntamento per l’intera cittadinanza, in quanto saranno trattati i temi relativi allo stato delle arginature del Misa e dei lavori previsti con i finanziamenti annunciati dall’assessore regionale Angelo Sciapichetti che ha le deleghe alla Difesa del suolo e alla Protezione civile. Finanziamenti che dovrebbero, a completamento dell’intervento, aggirarsi sui diciotto milioni di euro.

“Potremo inoltre ascoltare – ha poi aggiunto l’esponente di Senigallia Bene Comune – e discutere su quanto riferito, durante la riunione per il Contratto di Fiume, dall’ingegner Nafez Sager del Consorzio di Bonifica, consorzio incaricato dal presidente della Giunta regionale Luca Ceriscioli della sistemazione delle arginature e dell’alveo del Misa”.

Basta con gli allarmi e i proclami: è arrivata l’ora di mettere in sicurezza il fiume MisaNel corso della tavola rotonda si tratterà inoltre, in modo esaustivo, del ruolo della Vasca di Laminazione di Brugnetto, illustrandone le funzionalità e la capacità o meno di evitare alluvioni alla città di Senigallia, in considerazione dell’attuale stato del tratto del fiume a valle della costituenda vasca.

“Prima della tavola rotonda – ha poi aggiunto l’avvocato Riccardo Pizzi, altro esponente di Senigallia Bene Comune -, proietteremo dei filmati per visualizzare la reale situazione degli argini al loro interno alla Marazzana e alle Bettolelle”.

Gli organizzatori di questo importante appuntamento hanno invitato a sedere al tavolo in qualità di relatori: Angelo Sciapichetti, assessore regionale alla Difesa del suolo e alla Protezione civile; l’ing. Gianni Roccato, dirigente della Protezione civile del Comune di Senigallia; Maurizio Mangialardi, sindaco di Senigallia e presidente di Anci Marche; l’ingegner Alberto Romagnoli, presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Ancona; l’avvocato Corrado Canafoglia, presidente dell’Unione Consumatori e rappresentante del Coordinamento degli alluvionati; l’ingegner Vito Macchia, componente della Lista Civica Senigallia Bene Comune.

Subito dopo le relazioni sono previsti gli interventi del pubblico e dei rappresentanti delle associazioni di categoria. L’ingresso all’Auditorium San Rocco è, ovviamente, libero e gratuito.

In considerazione della presenza – almeno auspicata – dell’assessore regionale Angelo Sciapichetti c’è anche da sperare di conoscere come saranno utilizzati i diciotto milioni di euro assicurati dalla Regione. Soprattutto si spera che possano essere usati al meglio,  per risolvere definitivamente tutti i problemi di una città che non merita tanti – e ripetuti – disagi. Anche perché la situazione meteo di oggi non è poi tanto diversa da quella di venti o trent’anni fa, quando – a Senigallia – non si doveva vivere costantemente con la paura.

Nelle foto: il fiume Misa al centro di Senigallia ed il canale prima dello sbocco in mare; le paratie ancora presenti in via Rossini, al centro della città, pronte per ogni emergenza; in alto la situazione degli argini del fiume in due punti del territorio comunale; in basso il consigliere Giorgio Sartini e l’esponente di Senigallia Bene Comune, Riccardo Pizzi, durante la presentazione della tavola rotonda in programma questa sera all’Auditorium San Rocco

 

 

 

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it