A Fermignano la presentazione del libro “Ritratto di uno stalker” della fanese Cinzia Piccoli

A Fermignano la presentazione del libro “Ritratto di uno stalker” della fanese Cinzia Piccoli

Domenica la violenza di genere al centro del dibattito organizzato nell’ambito del festival “Impronte Femminili”

FERMIGNANO – Torna l’ appuntamento con il festival “Impronte Femminili” a Fermignano che ospita la mostra “Tratti. Sguardi di donne anonime del secolo XXI” inaugurata domenica 11 marzo e visitabile sino domenica 25.

Il secondo appuntamento, domenica 18 marzo ore 18.00 al Museo dell’ Architettura –Ex Mattatoio, sarà la presentazione del libro “Ritratto di uno stalker” della fanese Cinzia Piccoli. Dialogherà con l’ autrice la psicologa Giorgia Giacani dell’ associazione fermignanese de.Sidera da sempre vicina alla lotta e al contrasto alla violenza di genere.

“Cinzia Piccoli ci racconta una storia tremenda e terribile di violenza domestica, una storia di non amore dei nostri giorni. Il libro è emotivamente forte, coinvolgente. In alcuni passi toglie il fiato.” – racconta la psicologa- “L’ impronta emotiva che Piccoli traccia sulle pagine di Ritratto di uno stalker lo rendono  a mio avviso un manuale sulla violenza di genere”.

Gli appuntamenti fermignanesi della  Rassegna “Impronte Femminili” curata da Sara Cucchiarini sono patrocinati dalla Commissione Pari opportunità della Regione Marche e dall’ Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Fermignano, dalla Consigliera di Parità della Provincia di Pesaro e Urbino in collaborazione con l’ associazione de.Sidera

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it