Massimo Seri: “Non sono né spocchioso, né presuntuoso, piuttosto fermo e deciso”

Massimo Seri: “Non sono né spocchioso, né presuntuoso, piuttosto fermo e deciso”

Il sindaco di Fano: “Un dovere raccontare alla città il lavoro svolto dall’Amministrazione comunale. Chi ci critica in passato ha fatto la stessa cosa”

FANO – “Criticano la persona e non il mio operato perché sui contenuti sanno di essere in difficoltà. La verità è che questa amministrazione sta lavorando seriamente e portando a casa risultati importanti che sono sotto gli occhi di tutti”. Il sindaco Massimo Seri replica così agli attaccati ricevuti in questi ultimi giorni da alcuni esponenti dell’opposizione.

“Spocchioso e presuntuoso io? – esclama Seri – piuttosto fermo e deciso. Ed è proprio questo che sta dando fastidio. In questi tre anni abbiamo ridato una nuova luce alla città, abbiamo curato la manutenzione ordinaria e al tempo stesso intercettato finanziamenti europei. Abbiamo riqualificato opere ed aree importanti come la Darsena Borghese e la Rocca Malatestiana, bonificato dall’amianto l’intero territorio comunale. Potrei dilungarmi ancora ma sono talmente tante le cose che abbiamo fatto che sarebbe un elenco della spesa”.

A chi ricorda l’opportunità di aver potuto beneficiare di nuove aperture finanziare il sindaco replica. “E’ vero e questo l’ho sottolineato anche nella conferenza di fine anno ma è altrettanto vero che per poter utilizzare quei soldi sono serviti progetti che siamo stati bravi a realizzare  ed è altrettanto vero che quella opportunità è stata valida per un solo anno mentre di opere ne stiamo continuando a fare a prescindere dal patto di stabilità. Questo perché Fano non è più isolata, è seduta nei più importanti tavoli di concertazione e questo ci ha permesso e ci permette di intercettare finanziamenti che prima non arrivavano”.

A chi lo accusa di aver utilizzato la comunicazione istituzionale per fare campagna elettorale il primo cittadino risponde: “Ritengo che sia un dovere, per un sindaco, relazionare sull’attività dell’amministrazione comunale. Siamo al governo della città da circa tre anni ed in occasione della fine del 2017 abbiamo ritenuto opportuno informare i cittadini sul lavoro svolto sino ad oggi e sui progetti che abbiamo intenzione di realizzare nei prossimi due anni.”

“Se poi la minoranza si aggrappa a polemiche di basso livello, come i costi sostenuti per l’evento del 28 dicembre, vuol dire che non ha argomenti più importanti su cui discutere. Anche questo ci fa capire che stiamo lavorando nella giusta direzione ma voglio comunque precisare che per l’appuntamento a teatro a carico dell’amministrazione c’è solo il costo delle maschere. Diretta tv e radio, così come la promozione dell’evento (costata nemmeno 30 euro per quanto mi è stato comunicato) sono a totale carico dell’agenzia che ci supporta nell’attività di comunicazione”.

“Agenzie e televisioni alle quali, negli anni precedenti, hanno fatto ricorso anche altri amministratori che oggi siedono sui banchi dell’opposizione e che criticano senza tanta memoria. La campagna elettorale forse è iniziata proprio per chi sta cercando di screditare il grande lavoro che sta facendo questa amministrazione comunale”.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it