La nuova viabilità nel centro di Ostra, per il sindaco Andrea Storoni il bilancio è positivo

La nuova viabilità nel centro di Ostra, per il sindaco Andrea Storoni il bilancio è positivo

La nuova viabilità nel centro di Ostra, per il sindaco Storoni il bilancio è positivoOSTRA –  “Con i dati emersi – sostiene il sindaco di Ostra Andrea Storoni – e comparati tra le  varie rilevazioni abbiamo un buon punto di partenza per migliorare la  vita dei cittadini e del Centro storico. L’attuale viabilità è prorogata  sino al 31 marzo 2018 in attesa di organizzare una specifica consultazione  attraverso la quale, partendo dai risultati già ottenuti, individuare  interventi migliorativi della circolazione stradale, nel rispetto degli  obiettivi prefissati. Di prossima discussione in Commissione regolamenti  la disciplina sulla partecipazione popolare”.

È confermata la bontà della scelta dalle diminuzioni di velocità e  dalla riduzione complessiva del traffico, in linea con le prerogative  iniziali di aumentare le condizioni di sicurezza stradale, diminuire  l’inquinamento acustico ed atmosferico e tutelare il patrimonio storico  e artistico inserite nella delibera di Giunta Comunale n. 43 del tre  maggio scorso, in cui è stato deciso di modificare la viabilità  all’interno del centro storico in via sperimentale fino al 31/12/2017,  procedendo all’inversione del senso di marcia nei due corsi principali,  in Via Riviera di Ponente e in Via Boccetta. Attraverso il monitoraggio  del traffico effettuato prima della modifica della viabilità e dopo la  sua attuazione, a mezzo di apposita apparecchiatura radar, si può  constatare l’avvenuto raggiungimento degli obiettivi:

– riduzione del traffico in Corso Mazzini con -15% di veicoli  transitati (pari a circa 1500 auto in meno, nonostante la domenica di  maggio con la ztl fino alle 12 a differenza di dicembre)

– riduzione del traffico in Riviera di Ponente con -21% di veicoli  transitati (pari a circa 1000 auto in meno, considerato che il 2 giugno  il traffico è stato chiuso in concomitanza del corteo per la Festa della  Repubblica), di conseguenza è in diminuzione l’inquinamento atmosferico  e acustico, in particolar modo su Corso Mazzini dove il transito dei  veicoli in discesa produce meno rumore e gas di scarico non essendo in  accelerazione e su via Riviera di Ponente grazie all’installazione dei  dossi;

– miglioramento delle condizioni di sicurezza stradale in generale  legate alla minore congestione del traffico, per via degli accessi più  ordinati e all’abbattimento della velocità su Corso Mazzini in cui è  stato registrato -18% equivalente ad una media attuale di 24 Km/h e su  Riviera di Ponente -36% pari a 17km/h;

– miglioramento delle condizioni di mobilità per cittadini e turisti  con una diminuzione della sosta selvaggia, su cui però intensificare i  controlli per abbatterla ulteriormente.

Il dato che ci tengo a sottoporre all’attenzione di tutti – prosegue  Storoni – è legato alla velocità di percorrenza del Corso in salita che  purtroppo aveva velocità di punta spesso ben oltre i 50 km/h, in  numerose occasioni oltre anche i 70km/h. Una delle prime preoccupazioni  da parte di tutti era collegata alla percorrenza in discesa del Corso.

“Uno dei dati più entusiasmanti, invece – conclude il sindaco di Ostra -, viene proprio da qui: queste  velocità di punta sono state distrutte letteralmente, perché sono  diminuite del 76%. È un elemento di sicurezza che, forse, diversamente,  non avremmo mai ottenuto”.

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: