Urbino Città Ideale conferma la propria intenzione di partecipare alle prossime elezioni amministrative

Urbino Città Ideale conferma la propria intenzione di partecipare alle prossime elezioni amministrative

Lino Mechelli ha scritto ai dirigenti del Pd: Lorenzo Santi, Segretario dell’Unione Comunale  Pd di Urbino – Alessandra Ubaldi, Coordinatrice del Circolo Pd centro di Urbino – Giovanni Gostoli, Segretario Provinciale Pd

URBINO – Pubblichiamo oggi la lettera inviata da Lino Mechelli ai dirigenti del Pd (Lorenzo Santi, Segretario dell’Unione Comunale  Pd di Urbino – Alessandra Ubaldi, Coordinatrice del Circolo Pd centro di Urbino – Giovanni Gostoli, Segretario Provinciale Pd).

Urbino Città Ideale conferma la propria intenzione di partecipare alle prossime elezioni con una propria lista e un proprio candidato.

Nel 2018 svolgerà un tour sul territorio e nelle frazioni per illustrare il suo programma inclusivo e non divisivo, certi che la città di Urbino deve “alzare l’asticella della politica”, che non può ridursi alla manutenzione di strade e marciapiedi, specialmente ora che si apre la sfida delle manifestazioni per la celebrazioni raffaellesche.

———————-

Urbino Città Ideale conferma la propria intenzione di partecipare alle prossime elezioni amministrativedi LINO MECHELLI

Gentile Segretario,

Da 40 anni possiedo la tessera di adesione a un partito, sempre lo stesso anche se nel tempo ha subito cambiamenti  e nome, fino al Partito Democratico di cui mi sento un attivo co-fondatore. Da qualche mese  insieme a un folto gruppo di persone di varia estrazione sociale abbiamo convenuto sulla delicata fase politica urbinate e di fronte all’evidente declino economico e sociale della città, di promuovere il movimento Urbino Città Ideale. Abbiamo deciso di collocarci nell’area democratica del centro sinistra. Abbiamo deliberato di seguire con attenzione l’evolversi della politica con particolare riferimento alle  elezioni politiche della prossima primavera , le quali saranno il termometro della politica. A livello locale, vogliamo provocare la rottura di schemi impostati sui personalismi e pratiche politiche confuse e carenti dal punto di vista dell’etica  finalizzata al bene comune.  La sintesi rappresentata dal manifesto d’intenti e dal decalogo sono la base del futuro programma da governare al plurale.

La politica del movimento è convergente con quanti mirano all’obiettivo  di dare alla città un nuovo governo capace di affrontare i problemi in una logica di collegamento con la  regione, il governo nazionale e l’Europa.  Noi del movimento ci smarchiamo solamente in merito alle elezioni comunali della primavera 2019. Vogliamo costruire la cooperazione rispetto alla competizione esasperata,  vogliamo essere convinti e non costretti, vogliamo  sostituire l’imperante “IO “ con il “NOI”. Con questa breve lettera ho voluto trasmettere alcuni concetti fondamentali per l’essere positivi e chiari prima, per non trovarci male dopo. Caro Lorenzo, ti tolgo dall’imbarazzo, ti libero dalle pressioni di pochi, considerami sospeso dal PD, sono certo che il tempo sistemerà di nuovo le cose. La vostra e la nostra fortuna  elettorale  sarà finalizzata al bene della città. A Giovanni Gostoli rinnovo la stima e dichiaro la disponibilità al confronto. Questa mia decisione viene resa pubblica per la sola finalità di chiarezza. Un carissimo saluto.

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: