“A Fano la visione di una mobilità sostenibile deve partire dal nodo intermodale della stazione”

“A Fano la visione di una mobilità sostenibile deve partire dal nodo intermodale della stazione”

FANO – Dall’Associazione For-Bici FIAB di Fano riceviamo: “La visione di una mobilità sostenibile per la città di Fano deve partire dal nodo intermodale rappresentato dalla stazione ferroviaria e dalla attigua stazione delle autolinee con annesso parcheggio auto coperto e scoperto. Una situazione quasi da manuale, con l’aggiunta anche di una postazione di bike-sharing composta da otto biciclette. Però, come si vede dalla foto, per le biciclette non ci sono stalli sufficienti e quei pochi non hanno copertura contro le intemperie.

A Rimini il comune sta terminando i lavori, cofinanziati dalla regione, per la nuova velostazione ricavata in un locale ottenuto in comodato gratuito dalle ferrovie. Le velostazioni sono strutture diffuse oramai in molte città grandi e piccole in gran parte d’Italia e del mondo che offrono diversi servizi dal deposito delle biciclette al coperto e al sicuro (videocamere, tessere magnetiche per l’accesso…) fino all’officina di riparazione e all’assistenza per un turismo sostenibile nel territorio.

La legge n°38/2012 della regione Marche all’art. 6 prevedeva contributi per costituire nodi intermodali tra bicicletta e TPL e le Ferrovie avevano prodotto con il centro servizi del volontariato un bando per offrire gratuitamente dei locali per progetti di carattere sociale – uno dei progetti presentati riguardava appunto una velostazione – ma dal 31/10/2014, data di scadenza, non è successo nulla.

Ora si parla di grandi progetti che includerebbero parte dell’area ferroviaria e forse anche un fabbricato molto simile a quello dato in comodato al comune di Rimini per la velostazione.

Qualcuno dell’amministrazione ha pensato all’opportunità di risolvere l’anello mancante al nodo intermodale, cioè la possibilità per pendolari e viaggiatori di lasciare la propria bicicletta in un luogo coperto e sicuro?”

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it