Più trasparenza e risparmio al Comune di Senigallia con il nuovo regolamento per il conferimento degli incarichi agli avvocati

Più trasparenza e risparmio al Comune di Senigallia con il nuovo regolamento per il conferimento degli incarichi agli avvocati

SENIGALLIA – “Un provvedimento a cui tenevamo molto e che realizza un altro impegno che ci eravamo presi per migliorare anzitutto i princìpi di trasparenza e risparmio, ma anche un’adeguata difesa del Comune di Senigallia negli eventuali contenziosi legali. Un sentito ringraziamento va al consigliere Vilma Profili, cui avevo delegato la funzione di mettere mano a questo tema, la quale con competenza, professionalità e capacità di mediazione ha raggiunto un risultato di cui a beneficiarne saranno soprattutto l’ente e i cittadini”. Così il sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi commenta l’approvazione da parte del consiglio comunale del Regolamento per il conferimento degli incarichi agli avvocati del libero foro per la rappresentanza e la difesa in giudizio del Comune di Senigallia.

“Con l’approvazione del nuovo regolamento – spiega il consigliere Profili – discipliniamo finalmente questa materia valorizzando da un lato il lavoro del nostro ufficio legale e, dall’altro, garantendo equità e trasparenza nel caso in cui il Comune sia costretto a ricorrere a un legale esterno. Ciò avverrà tramite l’istituzione di un elenco di avvocati, divisi in cinque categorie di specializzazione – amministrativa, civile, penale, lavoro pubblico impiego e tributaria – i cui incarichi verranno assegnati a rotazione, attingendovi solo nel caso in cui l’ufficio legale interno non possa gestire il contenzioso. Il regolamento consentirà all’Amministrazione di compiere ancora scelte di natura fiduciaria, ma solo in situazioni eccezionali: per esempio nel caso di determinate materie per le quali non sia presente nell’elenco la prescritta specializzazione, per rilevante complessità giuridica, per significativo valore economico, ovvero cause di valore superiore ai 520 mila euro. Al criterio della rotazione si potrà derogare solo in condizioni di urgenza, laddove figuri impossibile attuare la procedura di selezione prevista dal regolamento. Un ringraziamento particolare va al presidente della I commissione consiliare Rebecchini e tutti i consiglieri comunali che hanno contribuito alla redazione del Regolamento”.

 

 

Ag – RIPRODUZIONE RISERVATA - www.laltrogiornale.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: